Astrologia Spiegata Facile parte 2

L’Astrologia spiegata facile – parte 2

L’inizio del nostro percorso con la prima parte si è concentrato molto nel fare chiarezza terminologica e a presentare le strutture fondamentali attraverso le quali l’Astrologia si esprime.

 

Astrologia for dummies

In questa seconda parte andremo un poco più a fondo avvicinandoci maggiormente ai segni zodiacali e, anche qui, faremo chiarezza a proposito di molte imprecisioni piuttosto diffuse in questo ambito.

 

Le distinzioni dei Segni Zodiacali

I Segni Zodiacali possono essere raggruppati tra di loro attraverso diversi criteri che vedremo qui di seguito, iniziando con il primo, il più grossolano, ma già molto indicativo. Questi raggruppamenti sono una specie di comodità che fa una parziale scrematura tra i segni e ci dà già delle indicazioni di fondo sui segni in questione.

Il primo raggruppamento possibile, che è quello meno raffinato, ma, come già detto, già piuttosto interessante è quello che fa distinzione tra segni zodiacali maschili e femminili.

 

Segni zodiacali maschili e femminili

Che cosa si intende con maschile e femminile? È importanti capirsi su questi principi poiché mai come in questa epoca c’è una tendenza a fare confusione tra ciò che è concettuale e ciò che invece è empirico.

Nulla c’entrano infatti i concetti di maschile e femminile con il fatto di essere maschi e femmine. Dal punto di vista simbolico infatti il maschile si riferisce ad una forza centrifuga, ovvero che va dall’interno verso l’esterno, ad un’estroversione dunque, al dinamismo.

Il femminile invece, dal punto di vista simbolico, fa riferimento ad una forza centripeta, ovvero che si sposta dall’esterno verso l’interno, è quindi ricettiva, accoglie ed è rivolta verso l’interno. Può essere definita introversa.

I segni zodiacali maschili sono quelli che hanno numero dispari, ovvero Ariete, Gemelli, Leone, Bilancia, Sagittario e Aquario, mentre i segni femminili hanno numero pari e sono Toro, Cancro, Vergine, Scorpione, Capricorno e Pesci.

Da questa divisione ne emerge un quadro estremamente interessante che presenta per ogni segno un suo opposto: ogni segno maschile e femminile ha un suo complementare tra i segni dello stesso gruppo.

Tra i segni maschili, ad esempio, Ariete e Bilancia, Gemelli e Sagittario e Leone e Aquario. Mentre tra i femminili troviamo Toro e Scorpione, Cancro e Capricorno, Vergine e Pesci. I segni opposti hanno caratteristiche complementari e sono quindi particolarmente solidi in coppia.

 

Segni Cardinali, Fissi e Mobili

Un altro tipo di distinzione tra i segni è quello basato sulle stagioni, ovvero sulla posizione che esso occupa all’interno della stagione a cui fa riferimento. Il concetto sarà più facile con degli esempi, ma iniziamo con il dire che visto che le stagioni sono 4 e i segni 12, per ogni stagione ci sono tre segni zodiacali. In base al fatto che un segno si trova inevitabilmente all’inizio di una stagione, un secondo nella piena maturazione della stagione ed un terzo nella sua parte finale.

I segni Cardinali sono quelli che si trovano all’inizio della stagione, quelli Fissi sono quelli che si trovano nella piena maturazione, quelli Mobili infine sono quelli che chiudono la stagione.

I segni Cardinali sono Ariete per la Primavera, Cancro per l’Estate, Bilancia per l’Autunno, e Capricorno per l’Inverno. I segni Fissi invece sono il Toro per la Primavera, il Leone per l’Estate, lo Scorpione per l’Autunno, e l’Aquario per l’Inverno. I segni Mobili sono invece Gemelli per la Primavera, Vergine per l’Estate, Sagittario per l’Autunno e Pesci per l’Inverno.

La distinzione tra Cardinale, Fisso e Mobile si basa sul modello di energia, infatti quelli cardinali sono segni pronti a muoversi in una direzione, a prendere decisioni, sono determinati.

I segni fissi invece sanno portare a frutto, gestiscono meglio l’energia, sono capaci nel mantenere ciò che hanno ottenuto. I segni mobili infine hanno l’elasticità ed il cambiamento come tratto distintivo: faticano ad adattarsi alla stabilità e hanno bisogno di continuo movimento.

 

Segni di Fuoco, di Terra, d’Aria, d’Acqua

I 4 elementi rappresentano le energie fondamentali che permettono la vita così come la conosciamo. Ognuno dei dodici segni appartiene ad un elemento: ne consegue che avremo 3 segni per ogni elemento.

Prima di capire gli abbinamenti segni-elemento, vediamo di andare più a fondo nella comprensione delle energie legate ad ognuno dei 4 elementi.

Il Fuoco è un’energia eccitabile, porta luce e calore, tende a salire e così anche i segni di fuoco tendono ad innalzarsi soprattutto spiritualmente. Sono onesti ed entusiasti, hanno fiducia in sé stessi, ma sono impulsivi, impazienti e spericolati.

La Terra è l’elemento della stabilità e della materia ed infatti i segni ad essa legati si basano principalmente su quello che vedono e sul ragionamento pratico. Conoscono come funziona il mondo e sanno essere pazienti, prudenti, cauti e molto convenzionali. Stabilità e sicurezza sono irrinunciabili, possono diventare un poco egoisti e noiosi.

L’Aria è sottile e leggera per definizione e i segni legati a questo elemento sono persone che cercano la leggerezza, che vivono nel pensiero, nel regno della mente, senza confini. La comunicazione è il loro forte anche se a volte perdono il contatto con la realtà. Possono diventare troppo tortuosi, poco concreti e superficiali.

L’Acqua è fluida e nutre tutti gli organismi viventi ed i segni legati ad essa sono fortemente influenzati da sentimenti ed emozioni, dalla loro sensibilità, dall’accoglienza, dal nutrire. Possono divenire preda di intuizioni ed emozioni senza controllo.

Arrivati a questo punto non ci resta che dire che i segni di Fuoco sono Ariete, Leone e Sagittario, mentre i segni di Terra sono Toro, Vergine e Capricorno. I segni legati all’elemento Aria sono Gemelli, Bilancia e Aquario, mentre i segni d’Acqua sono Cancro, Scorpione e Pesci.

 

Considerazioni finali

Alla luce di tutto ciò si potrà notare che alcuni accoppiamenti sono particolarmente forti. Ad esempio la coppia Ariete-Bilancia è maschile e cardinale, mentre la coppia Toro-Scorpione è femminile e fissa e la coppia Gemelli-Sagittario è maschile e mobile.

La coppia Cancro-Capricorno è femminile e cardinale, mentre la coppia Leone-Aquario è maschile e fissa e la coppia Vergine-Pesci è femminile e mobile.

Andando invece a sostituire la posizione stagionale con l’elemento di appartenenza troveremo tre coppie di segni maschili che appartengono agli elementi Fuoco e Aria, che sono a loro volta elementi maschili, e tre coppie di segni femminili appartenenti agli elementi femminili di Terra ed Acqua.

Infatti Ariete-Bilancia si ripresenta anche come combo tra Fuoco e Aria, così come Gemelli-Sagittario e Leone-Aquario. Toro-Scorpione, Cancro-Capricorno e Vergine-Pesci sono invece le coppie di Terra ed Acqua.

 

Vedi anche la prima parte de L’Astrologia spiegata facile – parte 1

Vedi anche la terza parte de L’Astrologia spiegata facile – parte 3

Vedi anche la quarta parte de L’Astrologia spiegata facile – parte 4

Vedi anche la quinta parte de L’Astrologia spiegata facile – parte 5

Vedi anche la sesta parte de L’Astrologia spiegata facile – parte 6

Vedi anche la settima parte de L’Astrologia spiegata facile – parte 7

Vedi anche l’ottava parte de L’Astrologia spiegata facile – parte 8

Lascia un commento

Effettua il login

Hai bisogno di aiuto?