Astrologia spiegata facile parte 4

L’Astrologia spiegata facile – parte 4

Astrologia for dummies parte 4

Proseguiamo in questa quarta lezione con il nostro viaggio attraverso i 12 segni zodiacali, con il chiaro fine di capirli più da vicino nella loro vera essenza. Nella lezione precedente abbiamo visto le principali caratteristiche dei primi tre segni: Ariete, Toro e Gemelli, questa volta andremo avanti con l’analisi di Cancro, Leone e Vergine.

 

Cancro

I primi tre segni, come abbiamo accennato nelle prime lezioni, coprono la stagione della Primavera, mentre quando inizia il periodo del Cancro siamo già di fatto entrati nella stagione estiva, ovvero tra il 22 Giugno e il 22 Luglio.

Quello del Cancro è dunque un segno Cardinale, poiché apre una nuova stagione (come abbiamo spiegato nelle lezioni precedenti), è un segno appartenente all’elemento Acqua, viene governato dalla Luna ed è di polarità femminile. Simbolo estremamente evocativo ed universale il Cancro è facilmente riconoscibile.

In questo periodo dell’anno la natura ha raggiunto la sua piena maturazione, il vertice della crescita. La Luna, che governa questo segno, ha un influsso molto forte sulle acque, come nelle maree e nei cicli femminili e anche per questo simboleggia la femminilità stessa.

È dunque del tutto evidente il forte legame tra il Cancro, la maternità e il nutrimento: i frutti della natura sono giunti a compimento e sono pronti per essere consumati, così come si conclude il ciclo della donna che porterà alla nascita del bambino che sarà nutrito dalla madre.

Insomma tutto il mondo del Cancro ruota attorno al femminile, alla protezione, all’autoprotezione, all’accudimento, al prendersi cura, ma anche alla chiusura verso l’esterno, a tutto ciò che può costituire un pericolo per ciò che viene protetto.

L’aggressività è quasi del tutto inesistente per il Cancro, sia nei rapporti con gli altri che nell’atteggiamento generale verso la vita. I nati in questo segno si dimostrano fortemente intuitivi e sensibili il che li espone a sviluppare dei caratteri malinconici, ad attaccarsi eccessivamente al passato, alla chiusura in sé stessi e all’introspezione. Se la loro sensibilità offre molto dal punto di vista emotivo-artistico, dall’altro li rende molto fragili in altri contesti.

 

Leone

Il segno del Leone è uno dei segni più maschili che si possa pensare così come il Cancro è uno dei più femminili. Da notare anche che se il Cancro è governato dalla Luna, il Leone è governato dal luminare per antonomasia: il Sole, che è il simbolo dell’energia, della forza e della vitalità. La stagione è quella della piena estate, dal 23 Luglio al 22 Agosto, quindi siamo di fronte ad un segno Fisso, in quanto secondo segno della stagione estiva, maschile e legato all’elemento Fuoco.

Il Leone è simbolicamente legato all’autoaffermazione e, come segno di Fuoco, si distingue in maniera netta dall’Ariete perché le energie in questo caso si presentano in modo estremamente più maturo, più durature, meglio ponderate. Coraggio e aggressività vengono declinate in maniera più equilibrata nel Leone rispetto all’Ariete troppo impulsivo.

Difficilmente un nato sotto questo segno può passare inosservato, ma ciò costituisce anche il tallone d’Achille del Leone: esso infatti non può sopportare di sentirsi come gli altri o addirittura di non essere visto. In questo è molto solare: non si può ignorare la luce del Sole e non sentire il calore dei suoi raggi. Allo stesso modo il Leone vuole affermarsi e pretende il riconoscimento altrui. Abbiamo parlato di punto debole poiché per raggirare un nato sotto il segno del Leone è sufficiente adularlo, sottolineare quanto sia splendente la sua luce e corroborante il suo calore. Il re della foresta non risulta essere dunque un segno zodiacale particolarmente astuto, ma è molto onesto, diretto e non tollera gli inganni. Possiamo dire che in questo rappresenta molto l’archetipo del buon regnante, pieno di nobiltà d’animo e totalmente incapace di concepire la disonestà. Ovviamente questo segno non ama i sotterfugi anche perché è troppo impegnato a pensare a sé stesso per dover dedicare troppo tempo alle strategie, senza contare che il suo istinto va proprio in direzione opposta: egli deve apparire e non nascondere e tramare.

 

Vergine

Il segno della Vergine si colloca alla fine dell’Estate, quando già si iniziano a sentire i primi effetti del cambio di stagione e, ancora da lontano, si intravede l’arrivo dell’Autunno. Infatti il periodo della Vergine va dal 23 di Agosto fino al 22 di Settembre. Il fatto che sia collocato tra due stagioni fa sì che questo segno sia detto “Mobile”, come abbiamo visto in precedenza.

È un segno zodiacale di polarità femminile, legato all’Elemento Terra e governato dal pianeta Mercurio, proprio come il segno dei Gemelli che era anch’esso Mobile. In questo momento dell’anno, anticamente, si facevano valutazioni sul raccolto, si organizzava cosa utilizzare, cosa mettere nei magazzini, cosa destinare alla seminazione, quale terra lasciare alla maggese nel prossimo ciclo… è sempre stato un periodo di valutazioni insomma.

Anche ai tempi nostri questo periodo coincide con la fine della pausa estiva, riprendono le scuole, il lavoro riprende a pieno regime, si fanno nuovi programmi, si organizzano attività… anche qui ritroviamo quindi le valutazioni e la riorganizzazione che si riscontrava nell’ambito rurale.

Ne consegue che un nato sotto il segno della Vergine, con l’influsso di Mercurio che però è declinato dall’elemento Terra (non come nei Gemelli che è legato all’elemento Aria), presenterà una tendenza a mettere ordine sia in ambito mentale che materiale. La personalità della Vergine è sempre legata al raggiungimento della perfezione, all’ottimizzazione, all’autodisciplina, alla determinazione. Non è assolutamente un problema per queste persone darsi delle regole e poi seguirle pedissequamente.

Per questo segno l’improvvisazione non esiste e ciò che davvero conta è soltanto il controllo: tutto ciò che è spontaneo e istintivo viene represso, schiacciato. Ciò porta queste persone a sviluppare una certa rigidità, molto spesso, che può creare qualche problema.

Dal punto di vista della polarità femminile, che dunque accoglie, nel segno della Vergine ciò si estrinseca nel bisogno estremo di mettersi al servizio degli altri. Le persone nate in questo segno sono propense infatti a creare ambienti accoglienti, in particolare dal punto di vista fisico-materiale, per migliorare ed ottimizzare la vita altrui.

 

Vedi anche la prima parte de L’Astrologia spiegata facile – parte 1

Vedi anche la seconda parte de L’Astrologia spiegata facile – parte 2

Vedi anche la terza parte de L’Astrologia spiegata facile – parte 3

Vedi anche la quinta parte de L’Astrologia spiegata facile – parte 5

Vedi anche la sesta parte de L’Astrologia spiegata facile – parte 6

Vedi anche la settima parte de L’Astrologia spiegata facile – parte 7

Vedi anche l’ottava parte de L’Astrologia spiegata facile – parte 8

Lascia un commento

Effettua il login

Hai bisogno di aiuto?