Astrologia Spiegata Facile parte 6

L’Astrologia spiegata Facile – parte 6

Nella lezione precedente abbiamo introdotto l’opposizione, vista dal punto di vista dei segni e non ancora in riferimento agli aspetti tra i pianeti.

 

Astrologia for dummies parte 6

Abbiamo detto che l’opposizione, in questo senso, va interpretata come una complementarietà, una grande compatibilità tra due segni.

Per facilitare il concetto possiamo dire che due segni opposti, sono in grado di completarsi vicendevolmente, poiché sommando gli strumenti in dotazione ad ognuno di essi si avrà tutto ciò che serve. Senza alcuna mancanza.

Dopo avere introdotto il concetto di opposizione, abbiamo continuato il nostro esame dei segni dell’Oroscopo con i 3 segni che vanno a coprire la stagione autunnale: Bilancia, Scorpione e Sagittario. In questa nuova lezione invece andremo alla scoperta dei 3 segni invernali: Capricorno, Aquario e Pesci.

 

Capricorno

Il primo segno zodiacale dell’inverno inizia il suo periodo il 21 Dicembre e chiude il 19 Gennaio. Parliamo dunque di un segno di polarità femminile, cardinale, legato all’elemento Terra e governato da Saturno e Urano. Il segno a lui in opposizione è quello del Cancro.

È facile intuire, visto il governo di Saturno ed Urano e l’appartenenza all’elemento Terra, che stiamo parlando di un segno zodiacale legato a doppio filo alle capacità pratiche, organizzative e all’intelligenza finalizzata alla pratica.

In questo quadro infatti le emozioni e i sentimenti sono secondari, spesso nascosti o repressi. Stiamo parlando dunque di un segno particolarmente ambizioso, disciplinato, che si muove con prudenza e riservatezza puntando direttamente ai propri obiettivi.

Solitamente i nati sotto questo segno ottengono successi duraturi dal punto di vista della loro attività poiché si dedicano totalmente ad essa, mostrando pazienza e chiarezza di vedute. Sono dei guerrieri e quindi abituati alla fatica e alle rinunce al fine di ottenere una nuova conquista.

Non a caso il Capricorno è in opposizione con il Cancro: un modo diametralmente opposto di interpretare l’universo emotivo e di guardare al passato. Infatti il Capricorno legge come sintomo di debolezza tutte le dimostrazioni emotive e guarda al passato in maniera fredda.

I nati sotto questo segno sviluppano tutta una serie di problemi nelle relazioni con le persone proprio per questa freddezza e diffidenza. Non a caso solitamente si trovano meglio ad operare da soli, contando soltanto sulle proprie forze. Anche all’interno delle relazioni sentimentali non sono mai coinvolti del tutto.

Il Cancro insegna al Capricorno a lasciarsi un poco andare, a non temere le emozioni, a vivere a contatto con il proprio mondo interiore. In cambio il Capricorno spiega al Cancro a tenere a bada l’emotività, a rimanere ancorato al mondo fisico, a concentrarsi su progetti futuri invece che a rimpiangere il passato.

 

Aquario

Il penultimo segno dello Zodiaco e secondo segno dell’inverno è un segno d’Aria, ovviamente fisso, di polarità maschile che vede il suo periodo compreso tra il 20 Gennaio e il 18 Febbraio ed è anch’esso governato da Saturno e Urano, proprio come il segno precedente.

Molto interessante la sua opposizione: l’Aquario infatti è opposto al Leone. Se nel Leone troviamo l’individualità e il potere, l’Aquario è il segno della collettività e della liberazione della massa. Le sue capacità di pensiero sono quindi messe al servizio degli altri: non solo dei conoscenti, ma dell’umanità tutta.

L’apertura mentale tipica di questo segno non ha confini così come la loro generosità, il tutto conduce però ad un idealismo estremo che fa un poco a pugni con la realtà delle cose.

Le persone nate sotto questo segno si rivelano essere molto spesso fortemente anticonformiste e possono abbracciare anche pratiche violente e intolleranti con chi non è allineato con le proprie idee.

Le sue convinzioni sono molto forti perché si basano su un pensiero logico, razionale e oltremodo lucido. Nelle loro intenzioni le loro azioni sono sempre altruistiche e fatte per un bene maggiore, ed in questo si ritrova tutta la polarità positiva e maschile.

L’opposizione con il segno del Leone è evidente anche dal fatto che i nati sotto quest’ultimo segno hanno bisogno degli altri per far emergere la propria personalità e dare un senso alla loro esistenza, invece l’Aquario ha bisogno degli altri come un riferimento mentale, in modo da poterli accudire dal punto di vista mentale e forse spirituale. Non da quello emotivo e fisico.

 

Pesci

L’ultimo segno dello Zodiaco e dell’Inverno è quello dei Pesci che inizia il suo periodo il 19 Febbraio e termina il 20 Marzo. Si tratta dunque di un segno mobile, di polarità femminile, legato all’Elemento Acqua e che è governato da Giova e da Nettuno.

Il suo opposto nello Zodiaco è la Vergine: il periodo della Vergine è quello della fine dell’Estate, mentre il momento dei Pesci è quello in cui si stanno sciogliendo le nevi nelle montagne e cominciano ad uscire i primi germogli dalla terra.

Un momento di fortissima transizione che sta per riaprire un ciclo nel segno dell’Ariete. Essendo un segno di polarità femminile e legato all’elemento Acqua (sottolineato anche dal governatore Nettuno), i Pesci dimostrano una ricettività e una sensibilità tali che li porta a dimostrare molto spesso un’emotività eccessiva.

Probabilmente stiamo parlando di uno dei segni più vulnerabile agli attacchi esterni. Non a caso il suo opposto, la Vergine, si dimostra un segno fortemente pratico, dotato di grandi capacità organizzative, ma un poco frenato dal punto di vista emotivo. Se i Pesci sono dotati di una straordinaria visione d’insieme, di ciò che è illimitato, infinito, globale, la Vergine è il segno del dettaglio, della perfezione, del dettaglio.

Chi nasce sotto il segno dei Pesci non di rado dimostra straordinarie capacità medianiche ed una forte inclinazione per tutto ciò che è sogno ed anche magia. Parliamo dunque di persone estremamente evolute e dotate di un intuito fuori dal comune che, tra l’altro, non usano per acquisire potere personale e che spesso nascondono.

Il loro potenziale viene però accompagnato, come già anticipato, da una vulnerabilità e da una suscettibilità senza pari che li porta a crearsi un mondo tutto loro, di natura interiore, in cui possono esprimersi liberamente senza doversi preoccupare di possibili ferite o attacchi da parte degli altri.

 

 

Vedi anche la prima parte de L’Astrologia spiegata facile – parte 1

Vedi anche la seconda parte de L’Astrologia spiegata facile – parte 2

Vedi anche la terza parte de L’Astrologia spiegata facile – parte 3

Vedi anche la quarta parte de L’Astrologia spiegata facile – parte 4

Vedi anche la quinta parte de L’Astrologia spiegata facile – parte 5

Vedi anche la settima parte de L’Astrologia spiegata facile – parte 7

Vedi anche l’ottava parte de L’Astrologia spiegata facile – parte 8

 

 

Lascia un commento

Hai bisogno di aiuto?