Nati il 23 Settembre

Nascere il 23 Settembre: libertà e creatività

Per la numerologia classica, i nati il 23 Settembre sono governati dal numero 5, in quanto 2+3 = 5, e dal punto di vista planetario, da Mercurio. Come noto questo pianeta è legato alla rapidità di pensiero, alla comunicazione e dal cambiamento. Da notare che in questo giorno si è dentro la cuspide dell’equinozio d’autunno si sentiranno le influenze sia di Mercurio, legato alla Vergine, sia di Venere che invece governa il segno della Bilancia. A causa di questa commistione si vedranno nei soggetti nati in questo giorno grandi capacità creative, idealismo e fascino. Dal punto di vista della numerologia classica il 5 è un numero che governa le persone che cambiano idea con una certa frequenza e che reagiscono mentalmente in maniera fin troppo pronta. Ciò permette loro di rialzarsi da qualunque situazione negativa, poiché le loro risorse sono sempre notevoli e la loro capacità di trasformazione e di adattamento ai cambiamenti consentirà loro di rigenerarsi in tempi stretti.

Dal punto della Numerologia Esoterica e dei Tarocchi, la carta numero 5 degli Arcani Maggiori è Il Papa, che rappresenta la lealtà, il rispetto, la vocazione, la comprensione degli aspetti più alti della vita. Il Papa è seduto sul suo trono con una mano sorregge uno scettro con tre ordini di croci. In alcune rappresentazioni sono presenti anche due discepoli in ascolto. Le sue conoscenze in ambito esoterico, metafisico, gli offrono una sorta di autorità su tutto ciò che è invisibile. I lati positivi di questa carta sono legati all’intuito e alla sicurezza nei propri mezzi, mentre la parte oscura di questo Arcano ci parla di moralismo, una certa ampollosità e di dogmatismo.

 

I Nati il 23 Settembre

I nati il 23 Settembre sono dotati di una straordinaria capacità: quella di aprirsi un varco verso la libertà dalle restrizioni. Queste persone infatti riveleranno la loro vera personalità, espansiva e creativa, soltanto dopo aver combattuto le loro battaglie per garantirsi il loro spazio di libertà. I nati in questo giorno sono dei veri guerrieri dello spirito che per tutta la vita saranno costretti ad aprirsi spiragli di libertà, a difenderli e ad ampliarli. Alcune di queste persone si trasformano in esempi viventi della lotta contro le avversità, mentre altri di impantanano in lotte personali da cui non riescono ad emergere e si perdono. In questi casi il “guerriero” dovrebbe ritirarsi un poco dalla lotta, meditare, ritrovare sé stesso e il proprio spirito combattivo, per poi rientrare e finalmente raggiungere gli obiettivi, magari per una causa nobile.

 

Poiché è bene precisare che i nati in questo giorno sono in grado di spostare le montagne, ma spesso poi si perdono in un bicchier d’acqua con le loro periodiche crisi depressive e periodi di scoraggiamento. Non possono essere definiti pigri, ma preferiscono entrare in azione soltanto quando si sentono davvero ispirati: vogliono scegliere loro il momento giusto per darsi da fare. Infatti le persone nate in questo giorno sono da considerarsi uomini e donne d’azione, poiché solo ai fatti credono. Sono persone di poche parole, chiare e concise e si trovano a loro agio soltanto quando alle parole si faranno seguire dei fatti.

 

I nati il 23 Settembre godono di un certo fascino misterioso che si palesa soltanto quando si riesce ad avvicinarli davvero. Non bisogna scambiare il loro fascino come un invito ad entrare in contatto: essi possono essere molto schivi e non sempre gradiscono l’approccio troppo diretto. D’altra parte però i nati in questo giorno dovrebbero aprirsi maggiormente agli altri ed evitare di chiudersi in un eremo interiore a sviluppare le loro capacità di concentrazione: le questioni universali sono importantissime, ma non possono essere in contrasto con quelle personali. La loro vita costituita dalla quotidianità, dalla famiglia, dagli amici, dai parenti, dal corpo, dai piaceri… deve ricevere abbastanza attenzione ed esser curata con amore, poiché solo una persona “sana”, che sta bene in mezzo agli altri, che vive in armonia nel proprio ambiente, può davvero sviluppare grandi capacità di comprensione dell’Universo.

 

La Salute

I nati il 23 Settembre devono porre molta attenzione ai loro periodi di scoraggiamento e di depressione: potrebbero avvinarsi ad abitudini poco sane per il loro organismo. Si fa qui riferimento al consumo di droghe e alcol, ma anche ad abusare di caffeina, nicotina e cibi pieni di zuccheri e grassi. È dunque necessario avvicinarsi ad una dieta leggera, equilibrata, ricca di nutrienti, unita ad un programma per l’esercizio fisico che vada a regolare i livelli di stress, a stimolare l’appetito e a migliorare il sonno. Gli stravizi alimentari sono una piaga che va combattuta con tutte le armi dai nati in questo giorno, ed infatti essi devono porre attenzione alla loro alimentazione quando sono a tavola e anche quando si concedono troppi intervalli, con annessi spuntini, durante la giornata.

 

Il Santo del Giorno

Il ventitreesimo giorno del nono mese dell’anno è dedicato nel calendario cristiano ad uno dei Santi più noti e venerati della nostra epoca: San Pio da Pietrelcina, più noto come Padre Pio.

All’anagrafe Francesco Forgione, nato nel 1887 e passato al Regno dei Cieli nel 1968, è stato un esempio straordinario, in tempi moderni, di sacerdote dotati di carismi e doti fuori dal comune. Egli aveva ricevuto il dono delle stimmate e dal suo corpo emanava un profumo misterioso non identificabile in maniera terrena. Ma non solo: egli sembrava vedere nei cuori delle persone direttamente, sapeva guarire le persone e convertire attraverso la preghiera. Da tutto il mondo partivano le persone per poterlo vedere, toccare e per magari confessarsi davanti al suo sguardo ferreo.

Le sue stimmate e i segni delle due estasi vennero prese in esame da molti comitati scientifici in modo di liberare la Chiesa, guidata da Pio XI, da tutti i dubbi. Il frate sopportò ogni umiliazione anche in questo ambito, lasciandosi attorno una grande schiera di scettici. Nel 2000 venne fatto Beato e due anni dopo Santo, da Papa Giovanni Paolo II.

 

Conclusione

I nati il 23 Settembre dovrebbero imparare a convivere con la loro ombra: nei periodi di depressione devono essere in grado di trasformare lo scoraggiamento in un’occasione per capire sé stessi.

Clicca qui per vedere tutti i giorni di nascita

Lascia un commento

Effettua il login

Hai bisogno di aiuto?