Nati il 26 Settembre

Nascere il 26 Settembre: perfezionismo e pratica

Per la numerologia classica, i nati il 26 settembre sono chiaramente influenzati dal numero 8 perché 2 + 6 = 8. Dal punto di vista planetario sono governati dal pianeta Saturno che simbolicamente rappresenta la prudenza, la responsabilità, il senso del limite, il fatalismo e il tradizionalismo. Tutte queste caratteristiche le ritroviamo tipicamente nei nati in questo giorno. Inoltre Chi è governato dal numero otto Tendenzialmente vuole costruire la propria carriera mattone dopo mattone, con estrema cura, lentamente ma in maniera solida. Non cercano colpi di fortuna, ma di accumulare e di fare accrescere le proprie finanze in maniera graduale. Il loro aspetto solitamente rimanda un atteggiamento freddo e distaccato, ma in realtà visto che sono influenzati da Venere, che governa il segno zodiacale della Bilancia, sono persone piuttosto affettuose.

Negli Arcani Maggiori l’ottava carta è la Giustizia, almeno così nel mazzo dei Tarocchi di Marsiglia, nel mazzo Rider-Waite invece si troverebbe in questa posizione la carta della Forza. L’Arcano della Giustizia raffigura una donna quasi del tutto inespressiva, severa, con in mano una spada ed una bilancia. In antichità questa carta veniva collegata a diverse divinità tra cui Osiride, per la religione egiziana, e Temi nella mitologia greca. Il lato positivo di questa carta è legato al carisma e alla determinazione per il successo, mentre la parte più oscura di questo Arcano ci parla di un cattivo uso del potere e di una forte tendenza all’autocompiacimento.

I Nati il 26 Settembre

I nati il 26 settembre sono senza dubbio dei perfezionisti che però credono nel potere dell’azione: la prima cosa da fare, secondo loro, per raggiungere la perfezione è cominciare a fare le cose. Credono dunque maggiormente nella pratica che non nella teoria che sono persuasi che soltanto attraverso l’esercizio si possa raggiungere livelli accettabili. Sono dunque persone che cercano di approfondire e di perfezionare il proprio mestiere, sanno come raggiungere i loro obiettivi e sono in grado di insegnarlo anche ad altri, fornendo loro un esempio concreto rappresentando essi stessi una sorta di ispirazione.

Questo approccio è universale per loro: non è dunque solo una questione lavorativa, questa è la loro visione della vita. Nella loro vita privata possono diventare autoritari e spesso anche ossessivi, e ciò può condurre a frequenti tensioni in famiglia. I loro comportamenti nevrotici possono portare a sviluppare sensi di colpa da parte dei membri della famiglia che non si sentono mai all’altezza dei compiti affidati. In buona sostanza possiamo dire che i nati in questo giorno non sono dei capi facili con cui collaborare.

La loro fiducia incrollabile verso la logica li porta ad agire sempre in maniera “tecnica” e ciò conduce ad indubbi successi quando si tratta di problemi legati alla professione, ma si rivela una vera sciagura quando la stessa convinzione viene applicata alla sfera interiore. Essi nonostante la loro cieca fiducia nella logica si comportano in maniera irrazionale, con una testardaggine incredibile. Un vero paradosso.

Solitamente essi sviluppano una grande passione per un hobby o per un lavoro secondario e non nascondono il piacere di tenerlo nascosto ai più: spesso infatti abbracciano hobby che sembrerebbero contrastare con l’immagine che molti hanno di loro. Questa loro “parte segreta” li fa sentire particolarmente orgogliosi. I nati il 26 settembre sono persone idealiste, decise, intense, risolute, determinate, ma più che altro sono estremamente pratiche. Amano teorizzare, ma la loro fede si concentra sul perfezionare la pratica. Accanto a queste persone non si mancherà mai di essere criticati, anche maniera pungente e per questo essi si creano un grande numero di nemici. È da aggiungere però che nonostante il loro atteggiamento non sempre positivo, essi lasciano un segno profondo nella vita degli altri la loro influenza è indiscutibile e anche che non li ama è costretto ad ammettere il valore del loro lavoro.

La Salute

I nati il 26 settembre dovrebbero prestare molta attenzione alla propria salute, visto che possono andare incontro a diverse problematiche proprio per il loro stile di vita. Essi infatti tendono a vivere in maniera “nevrotica” e ad usare caffeina e nicotina in grande quantità: sigarette e caffè, come noto, possono rivelarsi una vera sciagura per la salute. Guardandoli da fuori sembra che lo stress non li tocchi, ma è realtà essi interiorizzano ogni tensione andando a procurarsi disturbi sia mentali che fisici. In effetti il loro comportamento nevrotico è un tipico effetto di chi cerca di contrastare in qualche maniera l’ansia e le paure. Attingere ad una vita famigliare ed affettiva piuttosto equilibrata è senza dubbio la miglior medicina per le persone nate in questo giorno. Seguire un’alimentazione sana, ben bilanciata, aiuterà molto nel mantenere uno stato di salute più che decoroso. Si raccomanda di svolgere attività fisica con costanza, anche ad intensità moderate.

Il Santo del Giorno

Il 26 Settembre è dedicato nel calendario cristiano ai Santi Cosma e Damiano, due fratelli gemelli che furono anche compagni di fede e di martirio.

La storia ci riporta che queste due fratelli, che studiarono assieme medicina in Siria, ricevettero un’educazione cristiana e da questa trassero una fede incrollabile e un senso di carità fuori dal comune. Curarono sia i corpi che le anime e riuscirono a convertire moltissimi pagani. Tutti li soprannominarono “Anargiri”, ovvero “senza denaro”, poiché non facevano pagare le loro cure mediche. Purtroppo incapparono nella famosa persecuzione di Diocleziano ed intorno all’anno 300 furono arrestati e portati davanti al tribunale. Davanti alla scelta sottomettersi alle leggi dell’impero e vivere o di confessarsi cristiani e morire, non ebbero dubbi. Vennero legati e flagellati, ma non cambiarono idea. Vennero allora gettati in mare, ma le onde li riportarono sani arriva. A questo punto il proconsole decise di farli gettare in una fornace ardente, ma anche questa tortura non riuscì a scalfirli fino a che furono decapitati.

Conclusione

I nati il 26 settembre dovrebbero imparare a rallentare un poco. La loro intensità mette a dura prova chi gli sta intorno. Non sempre la perfezione deve essere l’obiettivo finale. Approcciando le cose con maggiore rilassatezza può migliorare di molto la vita dei nati in questo giorno e per chi gli è affezionato.

Clicca qui per vedere tutti i giorni di nascita

Lascia un commento

Effettua il login

Hai bisogno di aiuto?