Nati il 6 Ottobre

Nascere il 6 Ottobre: ottimismo e altruismo

I nati il 6 ottobre sono governati dal numero 6 e, dal punto di vista dei pianeti, assistiamo doppio dominio di Venere. È infatti Venere a governare questo giorno ed anche il segno zodiacale della Bilancia. Ciò conferisce un particolare fascino che suscita la comprensione l’ammirazione degli altri e un talento naturale per l’interazione sociale. Questo quadro costringe i nati in questo giorno a mettere in pratica un certo controllo su sé stessi, cercando dei momenti di isolamento in cui sviluppare la propria parte spirituale. Secondo la numerologia classica il numero 6 distingue degli individui che vengono particolarmente segnati dall’amore romantico, che spesso rappresenta il tema centrale della loro esistenza.

La carta numero 6 degli Arcani Maggiori è quella de “L’Innamorato”, dove troviamo raffigurati un Cupido che sta per scoccare una freccia verso un giovane circondato da due donne. Secondo la tradizione legata al mazzo dei Tarocchi di Marsiglia l’uomo rappresenterebbe Ercole che si ritrova di fronte ad una scelta tra due donne: una rappresenta rigore e l’altra la cedevolezza. Questo Arcano è considerato da molti come il simbolo dell’amore che tutto penetra e che unisce l’umanità grazie alla fusione del polo maschile con quello femminile. Il lato positivo di questa carta ci parla di sentimenti e desideri che sono rivolte a un ideale alto, morale, estetico e fisico. La zona d’ombra di questo Arcano mette in evidenza invece i desideri insoddisfatti, le frustrazioni, indecisione, l’eccessivo sentimentalismo.

I Nati il 6 Ottobre

I nati il 6 ottobre sono particolarmente devoti ad una causa molto nobile: migliorare la vita delle persone che gli stanno accanto. Per raggiungere questo risultato utilizzano sia insegnamenti teorici che esempi pratici. Il loro atteggiamento, pieno di amore per ciò che fanno e di gioia vera manifestata nei momenti di divertimento, dimostra chiaramente la loro fiducia nel miglioramento della vita e il loro altruismo di base. Vivono infatti la vita come un’avventura straordinaria e per farlo cercano di rendere semplice e schematica la loro quotidianità. Così facendo possono infatti ridurre al minimo le incombenze giornaliere per poi dedicarsi con tutta la loro intensità ai divertimenti e alle sfide più esaltanti. Devono però stare attenti a non alzare troppo il tiro, a non lasciarsi trascinare dal sensazionalismo e dal bisogno quasi malato di eccitazione. Le donne nate in questo giorno vivono il loro ideale d’amore con tutta l’energia di questo mondo e per questo sono spesso accusate di essere “amorali”: infatti sono pronte ad esprimere il loro sentimenti in maniera disinibita e senza alcuna vergogna. Gli uomini invece sono solitamente meno romantici e più attirati dallo spirito di avventura e dal brivido del rischio.

I nati in questo giorno sono considerati degli ottimi amici, non solo perché sono altruisti e leali, ma anche perché sono estremamente divertenti, ottimisti e non disdegnano di stare al centro dell’attenzione lasciandosi adorare dal pubblico. Il loro fluido magico che permette di intrattenere amici, parenti e colleghi donando loro una grande carica positiva, prima o dopo si esaurisce e ciò costituisce una grande perdita. Il loro atteggiamento a volte può diventare una specie di rifiuto della parte più profonda della vita, una ricerca del piacere e del divertimento a tutti i costi. Vi è da dire però che l’ottimismo tipico dei nati il 6 ottobre non è mai campato in aria: conservano sempre uno stretto legame con la realtà che gli permette di valutare con precisione le conseguenze delle loro azioni. Per certi versi possono risultare anche piuttosto crudeli quando decidono di fare carriera e di puntare al successo. Nonostante abbiano gusti ed interessi tradizionali essi sono attirati dalle comodità moderne, vivono in maniera elegante, si concedono molto divertimento, amano il lusso e devono stare attenti a non perdere le proporzioni della loro vita dimenticandosi del loro lato spirituale.

La Salute

I nati il 6 ottobre sono naturalmente portati per l’eccesso e devono quindi prendere le giuste distanze da questa tendenza. Il divertimento a senza dubbio un effetto positivo sulla loro mente, ma quando esagerano nella baldoria a rimetterci solitamente è la loro condizione fisica. Anche la loro attrazione per tutto ciò che è avventuroso e vagamente pericoloso li mette spesso a rischio di incidenti. La loro spensieratezza è una grande virtù, ma può trasformarsi in un pericolo costante per la loro salute e anche una mancanza di attenzione per i bisogni più profondi degli altri. Al divertimento dovrebbero affiancare delle regole sane: una dieta equilibrata, senza eccessi, senza consumare sostanze che creano dipendenze, è una moderata attività fisica che li aiuti a tenersi in forma e a gestire lo stress.

Il Santo del Giorno

Il sesto giorno del decimo mese dell’anno è dedicato nel calendario cristiano a San Bruno di Colonia, sacerdote e monaco vissuto nell’Undicesimo secolo.

Quando ebbe terminato i suoi studi a Reims, Brunone era già diventato noto per le sue poesie, le sue capacità da teologo e da filosofo. Egli rimase per molto tempo insegnante nella scuola di Reims e diede conoscenze ed esempio di santità ai suoi allievi tra cui si distinsero alcuni discepoli celebri: ad esempio Papa Urbano II.

Per la successione al posto di arcivescovo di Reims vi furono molti maneggi proprio per evitare che il posto venisse ricoperto da Bruno. Ma chi ne prese il posto si rese indegno della carica e proprio mentre il Legato Pontificio stava proponendo Brunone come giusta soluzione egli si ritirò dalla vita pubblica, abbandonando la vita mondana e abbracciando totalmente lo stato religioso. Il vescovo di Grenoble gli assegnò il deserto della Certosa dove Bruno fondò l’ordine dei Certosini.

Dopo qualche anno fu il Pontefice Urbano II, suo ex allievo, a convocarlo a Roma. Il Papa gli propose un arcivescovado ma egli rifiutò, così come rifiutò tutte le proposte che non fossero inerenti alla solitudine: egli infine accettò di ritirarsi in un deserto della Calabria.

Conclusione

I nati il 6 ottobre hanno bisogno di conoscere meglio sé stessi, di guardare anche al loro lato oscuro, ad approfondire il lato spirituale della vita. L’ottimismo eccessivo può anche diventare superficialità, e ciò è assolutamente da evitare.

Clicca qui per vedere tutti i giorni di nascita

Lascia un commento

Hai bisogno di aiuto?