Gli Arcani

L’IMPERATORE

IV - L'IMPERATORE

NUMERO IV
NOME L'IMPERATORE
IL VERBO È IO GOVERNO (colui che governa le cose, non regna)
SEGNO ZODIACALE / PIANETA SATURNO
SIMBOLO QUADRATO
LETTERA EBRAICA DALETH
POLARITÁ F

In francese L’Empereur, in inglese The Emperor, in spagnolo El Emperador, in Italiano L’Imperatore.

L’1 ha tutti gli strumenti ma non conosce, nel 2 acquisisce la conoscenza, e solo attraverso il 3 viene immaginata e dunque espressa. Con il 4 arriva finalmente la prima creazione materiale. Il 4 arriva dopo il 3, quindi abbiamo visto un'energia adolescenziale caotica, molto esplosiva del 3 che necessita di essere arginata e per la prima volta limitata dal 4.

Il 4 da sempre ha rappresentato in termini esoterici un numero di stabilità. Rappresenta il mondo che viene definito e finito. Il quadrato rappresenta la struttura dell'universo, le regole, ed è qualcosa che da un confine alle cose. I confini sono importanti perché oltre a delimitare e a darci un’idea di ciò che è mio e di ciò che non lo è, ci proteggono e ci permettono di esprimerci con sicurezza. La sicurezza è importante, e per ottenerla è necessario mantenere un certo controllo sulle cose, perché se le cose andassero senza alcun controllo, senza una direzione precisa, causale, non si riuscirebbe a costruire nulla.

Quindi, possiamo affermare che crea una sorta di equilibrio anche nelle azioni dell'essere umano. Il quadrato, come forma, rappresenta l'equilibrio ideale, dà un'idea di stabilità, proprio per una questione di equilibri.

Per il 4 perciò l’equilibrio è molto importante. Senza equilibrio non ci può essere stabilità; ecco perché le linee assumono molta importanza, linee precise, che delimitano e permettono di operare all'interno di una forma, senza dispersioni. La figura dell'Imperatore è legata quindi al significato di stabilità, solidità, sicurezza. Se il 3 era la parte creativa, nel 4 ci troviamo nella parte logica, che ha a che fare con la concretezza.

È una figura regale perché è padrone di una realtà, di un territorio ed è legato alla figura paterna; il 4 rispecchia il padre che si preoccupa per le cose materiali.

L’Imperatore ha il compito di organizzare, attraverso la ragione, quello che esce dall'inconscio della Papessa e che l’Imperatrice ha rielaborato. Solo qui arrivano le vere e proprie realizzazioni perché non c'è capacità realizzativa se noi non ci mettiamo quella forza di volontà, quella forza morale, il coraggio e l'azione che solo con il 4 arriva. L’Imperatore, per la prima volta, è orientato: ha un senso, una direzione, un obiettivo; non è nel caos come il 3, perché lui è nella materia.

Hai bisogno di aiuto?
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: