Nati il 10 Febbraio

Nascere il 10 Febbraio: approvazione e sicurezza

Il numero 10 è un numero molto particolare che è visto dalla numerologia classica come una sorta di 1 rinforzato, più potente e migliorato in diversi aspetti. Esso costituisce il ripresentarsi dell’1, dell’inizio dunque e va infatti interpretato come una sorta di nuovo inizio.

Il numero che lo precede, il 9, è un numero conclusivo infatti e, dal punto di vista geometrico è raffigurabile come un cerchio perfetto. Il 10 invece è un numero che dà inizio e dal punto di vista geometrico è traducibile in un cerchio perfetto al cui centro si trova un punto: il semplice cerchio, quando gli viene aggiunto un punto al centro si trasforma in una ruota, e questa allude ad un movimento, a qualcosa che deve procedere, andare avanti.

Le persone che hanno il 10 nella loro data di nascita dovrebbero seguire la ruota in qualche maniera: dovrebbero infatti prendere in mano la loro vita e prendere coscienza del fatto che tutta la vita è una ruota. Nulla rimane fermo nell’universo, tutto si trasforma, cambia, sembra morire e si rigenera. Non vi sono appigli sicuri e perenni in questo piano dell’esistenza: il cambiamento continuo è l’unica certezza.

Purtroppo per loro le persone che hanno il 10 tendono a vivere una sorta di blocco infantile che li porta a mal tollerare i cambiamenti e ad aspettarsi, quando questi si presentano, che qualcun altro operi per loro. Fanno come i bambini che posti di fronte ad una nuova esperienza attendono che sia il genitore a risolvere la questione.

Con l’avanzare dell’età essi sviluppano teorie e interi sistemi di pensiero pur di giustificare la loro non azione, il loro sacrosanto dovere di non agire in alcun modo e di attendere che qualcun altro intervenga.

Molto spesso credono fermamente che sarà Dio ad intervenire per la loro causa, altre volte invece sviluppano una sorta di fatalismo che li esonera del tutto dall’agire per proprio conto. In realtà possono essere davvero molto fantasiosi e capaci nello sviluppare teorie: l’importante è che alla fine della stessa, essi siano risparmiati dal fare qualcosa.

Temendo quasi visceralmente i cambiamenti, le persone con il 10 si mettono ostacoli da soli nel proprio percorso: essi sanno benissimo in cuor loro che se facessero quella piccola azione, quel primo fatidico passo, saprebbero poi andare avanti con sicurezza e sentendosi anche molto meglio. Ma spesso non lo fanno. Temporeggiano. Si sentono bloccati.

Per loro fortuna l’universo sembra clemente con loro e gli propone di continuo la possibilità di fare quel primo passo, ciò consente loro di avere l’opportunità di mollare tutto il loro fatalismo e filosofie derivate in qualunque momento. L’occasione di rimettersi in moto e in asse con l’universo è sempre a portata di mano per le persone che hanno il 10 nella data di nascita.

Nella ristretta élite degli Arcani Maggiori la carta numero 10 è quella de La Ruota della Fortuna. Questo Arcano è chiaramente coerente con tutto quanto esposto poco sopra ed è connesso con i concetti di impermanenza, di movimento, con il cambiamento costante e con lo scorrere inesorabile del tempo. Secondo quanto riportato dalle tradizioni esoteriche più importanti, questa carta contiene al suo interno alcune figure connesse con messaggi simbolici di grande rilevanza.

La figura sulla destra, secondo queste tradizioni, rappresenta l’aspetto mentale e intellettuale dell’uomo, mentre la figura a sinistra fa riferimento all’aspetto corporale e materiale. In alto, sopra la ruota, si trova un’altra figura che rappresenta la sfera spirituale.

Quando la carta de La Ruota della Fortuna esce in una stesa di Tarocchi è necessario procedere alla sua “traduzione” facendo riferimento a parole e concetti chiave come: evoluzione, rinnovamento, soluzioni, movimento incessante dell’universo, nuovi cicli. Qualora però questa carta entri nella stesa in senso rovesciato, le parole e i concetti di riferimento dovranno essere ben diversi: blocchi, problemi, difficoltà, vicoli ciechi.

Le persone nate il 10 Febbraio dal punto di vista planetario sono governate dal Sole, l’astro che le grandi tradizioni astrologiche associano all’energia, all’ottimismo e alla positività. Il contemporaneo influsso di Urano, pianeta che governa il segno dell’Aquario, rende i nati in questo giorno più nervosi ed intellettuali, spesso intransigenti.

 

I nati in questo giorno

I nati il 10 di Febbraio hanno una forte necessità di ricevere l’approvazione altrui, anche delle persone al di fuori delle loro abituali conoscenze. Alcuni sono anche piuttosto ambiziosi e mirano a raggiungere il successo e posizioni di prestigio all’interno della società.

I più sviluppati tra i nati in questo giorno riescono anche con una certa facilità a conseguire successi e a riscuotere l’ammirazione degli altri e riconoscimenti per il proprio lavoro. Essi evidenziano fin da subito un certo approccio personale quasi in tutto quello che fanno e mal sopportano di cambiare le proprie modalità: anche se potessero acquisire una maggiore popolarità cambiando il loro modo di agire, sarebbero piuttosto riluttanti.

Dimostrano dunque una incredibile sicurezza in sé stessi, nei propri mezzi e nel loro metodo. Capita spesso che queste persone mettano gli altri, implicitamente o esplicitamente, nella condizione di doverli prendere così come sono o lasciarli. Molto spesso, questa loro sicurezza viene scambiata per ostinazione, testardaggine ed anche intolleranza. I nati in questo giorno dovrebbero infatti circondarsi di persone piuttosto comprensive.

 

La Salute

I nati il 10 Febbraio hanno un punto debole dal punto di vista della salute: il sistema nervoso. Essi infatti vanno soggetti ad accumuli di stress e ad eccitazioni nervose troppo consistenti. La loro natura li porta ad essere in perenne fermento ed essi hanno bisogno di imparare a gestire le loro energie e a rilassarsi adeguatamente.

Devono infatti curare particolarmente la fase del riposo, creandosi aree adatte e seguendo routine molto precise in proposito. A tavola possono sbizzarrirsi tranquillamente, anche se dentro ai limiti del buon senso.

 

Il Santo del giorno

Il decimo giorno, del secondo mese dell’anno è dedicato nel calendario cristiano a Santa Scolastica, vergine e sorella di San Benedetto con cui diede vita a tutto il monachismo d’Occidente.

 

Il consiglio del giorno

I nati il 10 Febbraio dovrebbero evitare di sottovalutare quelle questioni che essi considerano “minori”.

 

 

Clicca qui per vedere tutti i giorni di nascita

Lascia un commento

Hai bisogno di aiuto?