Nati il 11 Febbraio

Nascere il 11 Febbraio: miglioramento e piacere

Il numero 11 ha un ruolo estremamente importante anche dal punto di vista della numerologia classica, esso è infatti considerato da questa disciplina come un Numero Maestro.

I Numeri Maestri per la versione classica della numerologia sono estremamente potenti e hanno il compito di determinare particolarmente la parte centrale della vita del soggetto e di ricoprire un ruolo importante nello sviluppo della sfera spirituale della persona.

Possiamo notare come nel numero che lo precede, il 10, sia presente una forte necessità di prendere in mano la propria vita, di muoversi, di accettare i cambiamenti; nell’11 queste esigenze sono colmate, questo numero sembra aver raccolto le necessità del suo predecessore e avere imparato ad adattarsi ai cambiamenti, alle nuove sfide.

Dentro l’11 scorrono l’energia ed il coraggio necessari ad iniziare qualunque azione. Il flusso energetico non può essere molto efficiente se ad accompagnarlo non c’è il coraggio, la volontà di essere protagonisti assoluti della propria vita, il desiderio di assumerne, per quanto possibile, il controllo.

In realtà le persone che hanno l’11 nella propria data di nascita dovrebbero porre attenzione ad un nemico che si nasconde tra le pieghe: l’effetto risacca.

Stiamo parlando di una forma di fiducia in sé stessi che li porta a trascurare l’azione: essi potrebbero infatti iniziare a ragionare troppo, a rimuginare, a tergiversare, a fare analisi attente prima di agire.

Il problema è che le persone con questo numero non è nato per le analisi, la sfera mentale non è il suo habitat naturale: dovrebbero agire.

Quando non entrano in azione immediatamente rischiano di bloccarsi e di perdere quell’abbrivio che gli viene offerto dalle loro qualità innate.

L’intuito di cui sono dotati raramente sbaglia e concede loro di capire prima degli altri come muoversi, ma se non si muovono perdono questo vantaggio e rischiano di auto sabotarsi.

Così come, le persone che hanno l’11 nella data di nascita, dovrebbero imparare quanto prima a gestire le proprie energie: essi sentono di avere dalla loro grandi riserve di energia, ma molto spesso finiscono per esaurirle in una sola fiammata.

Essi devono imparare a dosarla bene, a gestirla con costanza, a finire tutto quello che cominciano e ad affiancare all’energia un certo buon senso.

La gestione delle energie è importante poiché quella che abita l’11 è un tipo di forza che dal punto di vista degli archetipi viene ricondotta niente meno che a Lilith, la mitica prima moglie di Adamo.

Questa figura femminile venne affiancata al primo uomo, ma lei si rifiutava di sottomettersi all’energia maschile e per questo venne condannata agli inferi. Questa tipologia selvaggia di energia è perfettamente rappresentata dall’11.

Nel mazzo dei Tarocchi, tra gli Arcani Maggiori, la carta numero 11 è quella della Forza. Stiamo ovviamente parlando dei mazzi classici come quelli di Marsiglia, altri mazzi come il Rider-Waite, ad esempio, invertono l’ordine di questa carta con quello de La Giustizia.

L’Arcano della Forza è connesso con il leone, dal punto di vista archetipico, ed infatti nella rappresentazione tipica vediamo una donna che apre con le mani la bocca di un leone.

La forza a cui allude questa carta è di tipo spirituale e non fisico: la figura femminile richiama proprio a questo tipo di forza, mentre il leone allude agli istinti bestiali, alla parte animale dell’uomo.

Nel caso in cui questa carta si presenti in una stesa di Tarocchi sarà necessario andare ad interpretarla alla luce di alcune parole chiave e concetti di riferimento: potenza creativa, forza morale, valori, cuore nobile, superamento delle paure.

Qualora invece la carta de La Forza si presenti in una stesa ma in senso rovesciato i riferimenti da tenere presenti saranno ben diversi: repressione, abuso di potere, dispotismo, debolezza, difficoltà di espressione.

Le persone nate l’11 Febbraio dal punto di vista planetario sono governate dalla Luna, il luminare che da quasi tutte le tradizioni è legato al fascino, al mistero, alla ricettività, all’intuito.

Il connubio tra l’influsso della Luna e quello di Urano, pianeta che governa il segno zodiacale dell’Aquario, porta allo sviluppo di personalità piuttosto particolari, eccentriche, insolite, e spesso indirizzate verso un idealismo estremo.

 

I nati in questo giorno

I nati l’11 di Febbraio sono individui davvero speciali che si prodigano al fine del miglioramento della vita attorno a sé.

Solitamente si applicano per miglioramenti di natura concettuale, ma a volte il loro miglioramento è più incentrato alla sfera prettamente edonistica.

Nella loro ottica nulla funziona correttamente, niente è abbastanza confortevole e piacevole: tutto necessità di un loro intervento di miglioramento. Vi è da dire che soltanto le persone meno evolute, nate in questo giorno, si dedicano pienamente alla mera ricerca del piacere.

Solitamente infatti il piacere è per loro un indicatore importante, una direzione a cui rivolgersi, ma non è la meta: non puntano sempre e comunque all’agiatezza e al lusso. Essi operano sinceramente per migliorare la vita altrui in maniera creativa, dedicandosi con molta passione e vigore.

Miglioramento e piacere frequentemente vanno di pari passo, ma molto spesso questo connubio finisce nelle gelosie, nella possessività, nel dolore.

I nati in questo giorno si sottraggono a questa deriva perché hanno una “missione” più interessante e meno fine a sé stessa: essi infatti puntano sì al miglioramento del tenore di vita degli altri, ma anche a rendere la loro esistenza più significativa.

 

La Salute

I nati l’11 Febbraio si rivelano molto deboli dal punto di vista emotivo e questo può portare diversi disagi di tipo psicologico.

Essi infatti sono un poco infantili nel volere ottenere le cose a modo loro, anche andando contro gli interessi altrui e questo li mette spesso in situazioni poco piacevoli a livello sentimentale.

Essi avrebbero bisogno di evolvere la loro emotività, diventando più maturi da questo punto di vista e l’avvicinamento alle pratiche meditative può senza dubbio dare un buon contributo.

A tavola dovrebbero mettersi dei limiti, poiché essi tendono naturalmente agli eccessi.

 

Il Santo del giorno

L’undicesimo giorno, del secondo mese dell’anno è dedicato nel calendario cristiano alla Beata Vergine Maria di Lourdes, una delle apparizioni della Vergine più famose e straordinarie di tutti i tempi.

 

Il consiglio del giorno

I nati l’11 Febbraio dovrebbero concentrarsi sui reali bisogni di chi gli sta intorno, non sulle apparenze.

 

 

Clicca qui per vedere tutti i giorni di nascita

Lascia un commento

Hai bisogno di aiuto?