Nati il 12 Aprile

Nascere il 12 Aprile: appartenenza e socialità

Tutte le tradizioni convergono nel riconoscere un’importanza straordinaria al numero 12: in tutte le culture di cui ci è giunta traccia infatti si trova un utilizzo importante di questo numero.

Senza andare troppo lontani sarà sufficiente notare come nella tradizione occidentale il 12 sia presente in ogni dove: sono infatti 12 i segni zodiacali, 12 anche i mesi dell’anno, 12 i discepoli di Gesù, 12 le tribù di Israele, 12 i figli di Giacobbe, 12 sono le porte della Gerusalemme Celeste, 12 erano anche gli Dei dell’Olimpo, 12 i Cavalieri della Tavola Rotonda…

Da questo elenco è del tutto evidente la rilevanza di questo numero secondo tutte le scuole esoteriche. Chi studia le antiche sapienze troverà ad ogni passo il numero 12.

La numerologia esoterica guarda al 12 come ad un numero particolare, originale, unico. Infatti le persone che hanno il 12 nella propria data di nascita evidenziano fin da subito dei caratteri distintivi che le fa emergere dalla massa.

Queste persone solitamente possono dare l’impressione di essere particolarmente solitarie, ma in realtà il problema non è la solitudine. Esse infatti non hanno alcun timore della solitudine, ma sono caratterizzate da una vera e propria incapacità di uniformarsi agli altri.

Anche impegnandosi a tal scopo non riescono a durare a lungo: sentono dentro di sé una forza prorompente che li spinge ad esprimere la propria opinione, a proporre una visione del mondo originale, a non aver paura di dire quello che davvero pensano, a costo di dover rimanere da soli.

Non è raro che dopo essersi espressi siano costretti a dover tagliare i ponti con diverse persone, ma essere impopolare non è questione che scalfisce il loro amor proprio.

D’altronde la missione di questi personaggi così originali è orientata verso il cambiamento, l’evoluzione e sono dotati di abbastanza coraggio per andare sempre avanti.

L’evoluzione più importante per questi individui è la propria e vi dedicano molta attenzione. Essi infatti hanno la piena consapevolezza di mirare a qualcosa di più alto, di più importante e ciò li rafforza nella loro convinzione. Non avranno dunque alcuna paura a percorrere sentieri mai battuti, solitari e ripidi.

Nel mazzo dei Tarocchi, tra gli Arcani Maggiori, la carta numero 12 è quella dell’Appeso. La rappresentazione classica di questo Arcano raffigura un giovane appeso a testa in giù, legato per un solo piede ad una corda mentre l’altra gamba, lasciata libera, è ripiegata ad angolo sulla prima.

Le sue mani sembrano legate dietro alla schiena. L’allusione di questo Arcano rimanda ad un momento di sospensione, ad un attimo di consapevolezza in cui lo sguardo diventa lucido, originale, e guarda ad una situazione come se fosse la prima volta.

In questo caso la figura è costretta alla riflessione, alla meditazione e alla contemplazione da una prospettiva diversa dal solito. Nel suo volto non è rappresentata alcuna smorfia di dolore, poiché in quella posizione è cambiata la sua consapevolezza e l’atteggiamento verso la vita.

L’essere forzato a cambiare prospettiva è un cambiamento sano soprattutto quando la condizione precedente portava solo a frustrazione e infelicità.

Nel caso in cui la carta de L’Appeso esca in una stesa di Tarocchi è opportuno tenere in considerazione un elenco di parole chiave e concetti di riferimento che permettono una lettura più approfondita dell’Arcano: necessità di stare fermi e prendere coscienza, salto quantico, cambio di punto di vista, visione originale, necessità di rendersi differenti, apertura a nuovi modi di vedere, capovolgimento della prospettiva.

Qualora questa stessa carta si presenti nella stesa, ma in senso rovesciato, l’elenco di parole e concetti da prendere a riferimento sarà ben diverso: frustrazione, stagnazione, rinuncia, incapacità nelle scelte, insoddisfazione, impotenza, abbandono.

Le persone nate il 12 Aprile sono governate dal punto di vista planetario da Giove, il pianeta più grande del Sistema Solare che viene associato dalle conoscenze astrologiche all’ottimismo e all’espansione.

I tipici tratti di Giove si manifestano chiaramente nei nati in questo giorno, ma essi subiscono anche l’influsso di Marte, pianeta che governa il segno dell’Ariete, e non è raro che il mix derivante porti ad una certa avventatezza e a nutrire una fiducia eccessiva in sé stessi.

I nati il 12 Aprile

I nati il 12 di Aprile evidenziano una connessione speciale con la sfera sociale. Attenzione però che la dimensione sociale non si esaurisce, per questi individui, nella socialità.

Anzi a volte possono anche non brillare particolarmente in questo aspetto, ma essi incarnano perfettamente il meglio della società in cui vivono. Le luci della ribalta non dispiacciono affatto a queste persone, anche se preferiscono pensare che la loro “notorietà” andrà a beneficio degli altri.

Sono così presi dalla società in cui vivono che possono vivere tutta la vita conoscendo soltanto superficialmente sé stessi: farebbero fatica anche a definirsi individui.

Sarebbe opportuno che ognuno dei nati in questo giorno maturasse una maggiore consapevolezza di sé evitando di perdersi in un’appartenenza sociale che li potrebbe portare a sviluppare gravi problemi.

La Salute

I nati il 12 di Aprile godono solitamente di buona salute, ma il loro ottimismo li porta spesso a trascurarsi: avere tante energie e buona salute non è un’autorizzazione allo stravizio e alle condotte dannose.

Essi infatti dovrebbero evitare le cattive abitudini come il fumo ed il consumo di alcol e droghe. A tavola dovrebbero optare per una dieta equilibrata, puntando molto sulla qualità e la freschezza degli ingredienti.

La convivialità a tavola è molto importante per queste persone, ma è necessario che essi pongano attenzione anche a cosa mettono nel piatto. L’attività fisica è raccomandata per gestire lo stress e per mantenersi in forma, soprattutto se l’esercizio fisico viene svolto in mezzo alla natura.

Il Santo del giorno

Il dodicesimo giorno, del quarto mese dell’anno è dedicato nel calendario cristiano a San Giuseppe Moscati, un medico vissuto tra Ottocento e Novecento che si dedicò con tutto sé stesso ad alleviare le pene dei malati non chiedendo mai alcun compenso ai più poveri.

Consiglio del giorno

I nati il 12 Aprile dovrebbero cercare di non attirare troppo su di sé l’attenzione e l’apprezzamento altrui.

 

Clicca qui per vedere tutti i giorni di nascita

Lascia un commento

Effettua il login

Hai bisogno di aiuto?