Nati il 17 Dicembre

Nascere il 17 Dicembre: materia e affidabilità

Il numero 17, un po’ come il 13, è considerato dalla tradizione popolare occidentale come un numero sfortunato. Questa convinzione, errata, inizia fin dai primi pitagorici che guardavano al 17 con sospetto perché stava in mezzo al 16 e al 18, due numeri perfetti.

Il 16 era infatti considerato perfetto dagli allievi di Pitagora perché era la trasposizione numerica di un quadrilatero di 4×4, mentre il 18 di un altro quadrilatero di 3×6: in mezzo a queste due “perfezioni” si collocava questo elemento estraneo, il 17 appunto.

Anche guardando più indietro nella storia, troviamo che anche nella Bibbia, nel celebre episodio del Diluvio Universale in particolare, si trovano riferimento a questo numero: il Diluvio iniziò il 17esimo giorno del secondo mese dell’anno, ed è finito sempre il 17.

Anche i romani non vedevano di buon occhio il 17 poiché essi lo traducevano in XVII che è un anagramma di VIXI (vissi), la tipica iscrizione che si faceva nelle lapidi.

Questo per quanto riguarda le convinzioni tradizionali e popolari, ma secondo la numerologia esoterica il 17 è un numero estremamente propizio poiché dotato del grande potere dell’8 (1+7 = 8) e di forte spinta in avanti.

Esso occupa una posizione davvero importante e potente nella numerologia che gli garantisce il potere di vivere una nuova vita. Il 17 dal punto di vista simbolico rappresenta perfettamente la fase in cui oramai ci si è depurati di tutto ciò che non è essenziale, liberati dalle vecchie strutture e si guarda alla realtà con occhi nuovi, aprendosi così ad un orizzonte più ampio.

Il 17 permette di aprire la propria coscienza, di diventare consapevoli di quello che è il proprio ruolo e la propria essenza.

Da notare che questa caratteristica si riflette perfettamente sugli altri: le persone con il 17 nella data di nascita possono diventare utilissime a chi gli sta vicino per renderli maggiormente consapevoli.

È molto importante che chi ha il 17 miri a sviluppare tutte le sue potenzialità, ad accrescere la propria consapevolezza, a sviluppare il proprio lato spirituale, per poi aprirsi all’esterno.

Nella ristretta élite degli Arcani Maggiori la carta numero 17 è quella de La Stella, a volte chiamata Le Stelle. In essa troviamo una donna nuda che sta versando in un corso d’acqua dei liquidi contenuti in due anfore.

L’immagine simbolicamente rimanda alla purificazione dei fluidi umani: una sorta di bilanciamento interiore in cui, al fine di rendere perfetta l’energia della persona interessata, si raccomanda di rimettere quell’energia in circolo donandola o mettendola al servizio degli altri.

In un’unica immagine simbolica si racchiude dunque la testimonianza di un raggiunto stato superiore di coscienza e la contemporanea messa a disposizione degli altri.

Quando questo Arcano si presenta in una stesa di Tarocchi solitamente annuncia buone novelle e per interpretarlo nella maniera corretta è raccomandabile tenere presenti alcune parole chiave e concetti di riferimento: superamento degli ostacoli, fiducia nel futuro, nuove visioni, grandi possibilità, gioventù, bellezza, mostrarsi al mondo.

Quando la carta de La Stella si presenta nella stesa in senso rovesciato i riferimenti cambiano sensibilmente: vanità, solitudine, arroganza, menzogna, impotenza, perdita, spreco.

Le persone nate il 17 Dicembre, dal punto di vista planetario, sono governati da Saturno, il pianeta che esprime il senso della limitazione, della restrizione e che apporta una tendenza a giudicare. Da notare che i nati in questo giorno subiscono anche l’influsso di Giove, che domina il

segno del Sagittario, che apporta espansione e ottimismo: questi due influssi sono chiaramente opposti e, se ben dosati ed equilibrati, possono offrire grandi potenzialità.

 

I nati in questo giorno

I nati il 17 di Dicembre sono attirati dalla struttura fondamentale delle cose, infatti, poiché essi sono tipi materiali, pratici, sono particolarmente portati per tutto ciò che ha consistenza fisica.

Ciò che è immaginario, fantasioso, superficiale o leggero non li interessa affatto: essi amano la sostanza. Allo stesso modo sono abituati a giudicare le persone in base alle loro azioni e atti, anziché valutando le parole o le teorie.

La filosofia per loro si ferma a ciò che gli viene riportato dai 5 sensi. Vista la loro grande capacità di concentrazione su ciò che è presente, poiché quello che non è presente per loro non esiste, riescono anche ad ottenere ottimi risultati in ambito professionale.

I loro problemi iniziano con i rapporti umani: essi infatti spesso si trovano ad affrontare difficoltà interpersonali perché hanno l’abitudine di giudicare le opinioni altrui con sufficienza, soprattutto se esse prendono in considerazione qualcosa che esce dalla sfera materiale.

Tra l’altro i nati in questo giorno mal sopportano le gerarchie, i protocolli e tutte le strutture sociali che sembrano a loro delle vere e proprie sciocchezze: questo atteggiamento spesso li svantaggia dal punto di vista professionale. Un’apertura al piano spirituale è più che mai necessaria per chi nasce il 17 Dicembre.

 

La Salute

I nati il 17 Dicembre, essendo tipi piuttosto materialisti, che guardano alla sostanza, spesso si alimentano in maniera sbagliata. L’alimentazione per loro è infatti soltanto una necessità, attraverso la quale è meglio ingurgitare tutto ciò che è possibile.

Questo porta molto spesso i nati in questo giorno a sviluppare problemi di eccesso di peso. In realtà dovrebbero dare maggiore attenzione alla tavola, scegliendo accuratamente gli ingredienti e limitando al massimo il consumo di latticini, grassi e carni rosse.

L’esercizio fisico è particolarmente raccomandato: muoversi consente loro di tenere sotto controllo il loro peso forma e li apre ad esperienze sensoriali che possono aiutarli nello sviluppo spirituale. Praticare yoga, ad esempio, o immergersi totalmente nella natura, potrebbe rappresentare il primo passo verso un’apertura maggiore a mondi non materiali.

 

Il Santo del giorno

Il diciassettesimo giorno dell’ultimo mese dell’anno è dedicato nel calendario cristiano a San Giovanni de Matha, un sacerdote vissuto tra dodicesimo e tredicesimo secolo. Egli fu da sempre benedetto con esperienze mistiche e prodigi, e divenne il fondatore dell’Ordine dei Trinitari per la redenzione degli schiavi.

 

Un ultimo consiglio

I nati il 17 Dicembre dovrebbero vivere in maniera più serena, lasciandosi andare anche all’allegria. Sarebbe opportuno creare ponti invece che ritirarsi in trincea.

 

 

Clicca qui per vedere tutti i giorni di nascita

Lascia un commento

Effettua il login

Hai bisogno di aiuto?