Nati il 2 Aprile

Nascere il 2 Aprile: idealismo e famiglia

Nella numerologia esoterica si considera il numero 2 come l’espressione del principio femminile, proprio come l’1 incarna il principio maschile.

Nell’universo non esiste un maschile senza un femminile, il bianco senza il nero, il caldo senza il freddo, il dolce senza l’amaro, il bene senza il male… ovvero non sono date delle polarità che non siano accompagnate dalla polarità opposta.

La dualità è il centro di questo piano di coscienza in cui viviamo, tutte le religioni sembrano concordare su questo: negli stadi superiori dell’esistenza si torna verso l’Uno, la completezza assoluta, in quegli inferiori invece domina la dualità di ogni cosa.

Maschile e femminile sono concetti archetipici in questo senso, e i primi due numeri, 1 e 2, rappresentano perfettamente questo fondamento: l’1 è infatti legato ad un’energia pura, grezza, quasi incosciente che non ha alcuna esperienza ed è legata al Sole, il 2 invece è vincolato ad un’energia contenuta, che non irradia, che è però creativa, legata alla conoscenza e alla Luna.

È da sottolineare che la conoscenza che manca all’1, si esprime nel 2 ma in forma nascosta, occultata, potremmo dire “esoterica”.

Non è sicuramente un caso che le persone che hanno il 2 nella propria data di nascita amino particolarmente i segreti e accolgono in sé importanti conoscenze che faticano a condividere con gli altri.

La loro “sapienza” li protegge dal mondo, dalle spinte più basse, ma in qualche modo, questa loro purezza, li rende anche distanti dagli altri, freddi e rivolti verso un altro mondo.

È proprio il numero 2 a testimoniare chiaramente la presenza della dualità in ogni angolo dell’universo, infatti le persone che lo hanno nella data di nascita mostrano una sorta di scissione perenne tra mente ed emotività, spirito e corpo, passato e presente… una conflittualità davvero importante che non sempre essi riescono a vivere bene.

Questo dualismo infatti dovrebbe essere visto nell’ottica della complementarietà, ma le persone meno mature, dal punto di vista spirituale, tendono a vivere questa scissione come una vera e propria lacerazione.

Nella ristretta cerchia degli Arcani Maggiori, nel mazzo dei Tarocchi, la carta numero 2 è quella de La Papessa. Nella raffigurazione tradizionale questa carta evidenzia immediatamente tutte le sue caratteristiche principali: la figura femminile rappresentata infatti esprime fin da subito un certo raccoglimento meditativo, come se fosse in trance.

Il suo volto è molto pallido e questa caratteristica fa pensare alla purezza e ad una certa freddezza tipica di chi guarda al mondo spirituale ed è lontano dalle questioni umane, dall’emotività e dal piano concreto.

La sua postura è rigida, ferma, quasi gelida. Tiene in mano un libro aperto, chiaro riferimento alla conoscenza. L’Arcano della Papessa rappresenta in maniera splendida la fase di ascolto, di attesa, di rielaborazione, di trasformazione: una fase che è incentrata su “messaggi” che arrivano dall’alto e che hanno bisogno di essere intercettati, rielaborati e tradotti.

Quando la carta de La Papessa esce in una stesa di Tarocchi è sempre consigliabile prendere a riferimento un elenco di parole e concetti che possono aiutare nell’interpretazione dell’Arcano: rigore, solitudine, silenzio, fede, conoscenza, chiarezza, saggezza, studio, enigma, segreto, pace interiore, gestazione, purezza.

Nel caso in cui questa stessa carta uscisse nella stesa, ma in senso invertito, l’elenco di parole e concetti da prendere a riferimento sarebbe ben diverso: ostinazione, madre severa, educazione rigida, presunzione, freddezza, rassegnazione, passione, solitudine non voluta, conoscenza superficiale.

Le persone che sono nate il 2 Aprile, dal punto di vista planetario, sono governate dalla Luna, l’astro che illumina la notte e che l’astrologia associa a tutto quello che è accoglienza, mistero, introspezione, riflessione…

I nati in questo giorno sono dunque piuttosto romantici e fantasiosi, ma ricevono anche l’influsso di Marte, pianeta che governa il segno zodiacale dell’Ariete, che, fondendosi con i raggi lunari, conferisce loro grande fascino, una certa ambizione che non li lascia mai e anche una fortissima energia sessuale che li contraddistingue.

I nati il 2 Aprile

I nati il 2 di Aprile sono delle persone estremamente oneste e sincere, grandi lavoratori, ma che sono un po’ vittima del loro idealismo: essi finiscono molto spesso per non raggiungere i propri obiettivi proprio a causa del loro approccio un po’ ingenuo ed infantile.

Per riuscire in ambito professionale dovranno senza dubbio identificare con precisione un target, usare tutta la loro energia, abbassare un po’ le pretese e accettare tutti i propri limiti.

In ambito familiare riescono molto meglio poiché essi sono molto concentrati sulla famiglia e agiscono come se fossero dei buoni regnanti: solitamente ottengono ottimi risultati in questo ambito, a meno che non vi sia qualche componente che non voglia sottomettersi a sua Maestà!

In questo caso si andrebbero ad aprire dispute infinite. Il problema di fondo per queste persone è che essi vivono in un mondo ideale, ben distante da quello in cui vivono tutti gli altri.

Di conseguenza l’interazione con chi gli sta intorno diventa difficile poiché tutto il loro idealismo e la mancanza di concretezza tipica dei nati in questo giorno può senza dubbio infastidire.

La Salute

I nati il 2 Aprile portano spesso al limite le loro capacità mentali sviluppando tensioni e forti stress. La loro immaginazione è sempre in moto e può portare più danni che guadagni, visto che le delusioni e il crollo di tutti i castelli in aria spesso conduce a forme depressive.

Dovrebbero inoltre porre molta più attenzione ai segnali che invia loro il corpo: ignorare i sintomi è la strada più breve per aprirsi a problemi di salute più gravi.

Le attività fisiche, anche agonistiche, possono aiutare sensibilmente i nati in questo giorno: il movimento infatti li mantiene in salute, in forma e li aiuta a gestire le tensioni e lo stress a cui si sottopongono. A tavola tendono a mangiare troppo e devono assolutamente prendere il controllo della loro dieta.

Il Santo del giorno

Il secondo giorno, del quarto mese dell’anno 2023 è dedicato nel calendario cristiano alla Domenica delle Palme, una solennità importantissima che celebra l’entrata trionfale di Gesù a Gerusalemme.

Consiglio del giorno

I nati il 2 Aprile dovrebbero mantenere i piedi per terra, imparando a sviluppare un certo realismo che li renderebbe più efficaci e comprensibili.

Lascia un commento

Effettua il login

Hai bisogno di aiuto?