Nati-il-2-Dicembre

Nascere il 2 Dicembre: forza e umanità

Il 2, guardato attraverso l’ottica della numerologia esoterica, è un numero collegato direttamente al principio femminile. Se l’1 è connesso al principio maschile, il 2 offre l’altra metà della mela: non esiste infatti maschile senza un corrispettivo femminile.

In tutto l’universo gli opposti sono sempre connessi: freddo e caldo, bene e male, dolce e amaro, giusto e sbagliato… La dualità è alla radice dell’esistenza su questo piano materiale.

Il principio maschile da solo sarebbe sterile e improduttivo, così come il principio femminile da solo. Quando invece dopo l’1, troviamo il 2 ci rendiamo conto che esso è legato alla Luna, così come l’1 era legato al Sole, e che la sua energia è ben diversa da quella del numero precedente.

La potenza del 2 non si irradia come quella solare, si contiene, è ricca di potenzialità creatrici, è più nascosta in qualche maniera. Non a caso le persone che hanno il 2 nella data di nascita sono particolarmente attratte dai segreti e dalla segretezza in genere.

Tendenzialmente si tratta di persone molto dotate dal punto di vista della conoscenza, ricche di informazioni utili, ma che non riescono a comunicarle agli altri, o per lo meno hanno difficoltà in questa fase.

Il loro carico di conoscenze in qualche maniera li eleva, li mantieni senza dubbio puri, ma li distanzia in qualche modo dagli altri. Possono infatti risultare scostanti e freddi.

È curioso notare, come si spiega in ogni corso di numerologia esoterica che si rispetti, che il numero 2 si manifesta costantemente in maniera duale: è presente una scissione profonda, nelle persone con il 2 nella data di nascita, che divide le emozioni dal corpo, il passato dal presente.

Questa netta divisione può portare con il tempo allo sviluppo di problematiche personali di varia natura e solitamente collegate a conflitti con il concetto di madre.

Negli Arcani Maggiori la carta numero 2 è quella de La Papessa: una figura straordinaria che incarna perfettamente quanto sopra descritto.

La Papessa è infatti una figura di grande spiritualità, in atteggiamento che sembra meditativo, immobile, rigida, distante, e in mano tiene un libro aperto (chiaro simbolo della conoscenza).

Alla radice di questo Arcano c’è senza dubbio una sorta di attesa, di posizione d’ascolto, un atteggiamento di introversione e di presa di distanza dal mondo per meglio ricevere i messaggi dall’alto.

Per questo può sembrare algida e lontana dai suoi sentimenti. Se la carta de La Papessa esce in una stesa è necessario prendere in considerazione alcuni concetti chiave per decifrarne il significato: saggezza, fede, pace, interiore, chiarezza, silenzio, enigma, segreti, gestazione, rigore, solitudine, purezza.

Quando invece questo Arcano si presenta nella stesa in senso rovesciato si dovranno tenere a mente parole chiave ben diverse: conoscenza superficiale, freddezza, presunzione, ostinazione, passione, rassegnazione, educazione rigida, solitudine, madre severa.

Le persone nate il 2 Dicembre, dal punto di vista planetario, sono governate dalla Luna che dona loro un atteggiamento piuttosto passivo ed incline a riverberare ciò che ha di fronte.

Vi è da considerare che l’influsso lunare si va a sommare a quello di Giove, che governa il segno del Sagittario, dando così origine ad una personalità particolarmente generosa, magnanima e dotata di un forte senso materno.

I nati in questo giorno

I nati il 2 di Dicembre possono sembrare esili dal punto di vista fisico, ma dentro di loro contengono una forza incredibile che è in grado di supportarli e di offrire aiuto anche agli altri. Quando essi passano all’azione espongono chiaramente tutte le loro potenzialità e diventano uno spettacolo da osservare: hanno un effetto magico sugli altri.

Hanno la tendenza al giudizio e questo li porta da una parte ad essere molto accorti nelle valutazioni, usando sincerità ed onestà, ma dall’altra spesso covano rancori e frustrazioni contro chi ha trasgredito ai loro valori e principi.

Alcuni tra i nati in questo giorno, i meno evoluti, possono utilizzare la fascinazione totale che essi esercitano sugli altri per manipolarli al fine di ottenere successi personali.

Generalmente però sono persone molto umane, che hanno grande fiducia nell’umanità, dotati di grande forza e che rispettano negli altri proprio la forza d’animo e la dedizione.

Essi rimangono totalmente affascinati dall’intero spettro delle emozioni umane: dalle più elevate ed illuminanti fino a quelle più bieche. In qualche modo i nati in questo giorno sono straordinariamente legati ad un certo vitalismo ed ammirano la passionalità, l’audacia e il coraggio.

Non sono persone aggressive, ma se vengono provocate non si tirano affatto indietro e vivono la loro vita concependola come una lotta che solitamente orientano non al benessere personale in senso stretto, ma alla difesa di valori umani che considerano estremamente importanti.

A guidarli, nella maggioranza dei casi, vi è un senso dell’integrità morale estremamente sviluppato che non gli permette di muoversi in maniera meschina, se non creando poi in loro un senso di pentimento e di colpa molto forte.

La Salute

I nati il 2 Dicembre aiutati dalla loro fiducia in sé stessi e nella buona sorte, tendono a trascurare troppo le piccole sintomatologie di vario genere e finiscono per aspettare troppo per prendersi cura di sé stessi.

Tendenzialmente le persone nate in questo giorno rischiano di sviluppare disturbi alla parte inferiore del corpo. A tavola solitamente non sono delle buone forchette e dovrebbero anzi interessarsi all’arte culinaria in modo da stimolare il proprio appetito.

L’alimentazione ricopre una rilevanza straordinaria per mantenere una buona salute. L’allenamento e l’attività sportiva risulta essere uno strumento molto utile per queste persone: si raccomandano soprattutto attività a bassa o media intensità, come, ad esempio, le lunghe passeggiate.

Il Santo del giorno

Il secondo giorno dell’ultimo mese dell’anno è dedicato nel calendario cristiano a Santa Bibiana, una vergine e martire del IV secolo, maltrattata, umiliata e infine martirizzata dal celebre governatore di Roma, Aproniano.

Un ultimo consiglio

I nati il 2 Dicembre dovrebbero imparare a controllare il proprio temperamento, evitando di fossilizzarsi soltanto sui successi. L’approvazione altrui non è necessaria quando gli scopi sono profondi e nobili. Conoscere sé stessi è fondamentale per vivere felici.

Clicca qui per vedere tutti i giorni di nascita

Lascia un commento

Effettua il login

Hai bisogno di aiuto?