Nascere il 23 Marzo: curiosità e interesse

Il 23 è visto dalla numerologia esoterica alla stregua di un 5, poiché in questa disciplina dopo il 22 si inizia a sommare le cifre che compongono il numero in questione: 2+3 = 5.

Quest’ultimo numero ha un significato molto chiaro per la numerologia esoterica: esso è infatti il numero che svolge la funzione di trasmettitore, di collegamento, di mediatore.

Nella sua massima espressione il 5 rappresenta il collegamento tra Dio e gli uomini, tra il Cielo e la terra. Le persone che hanno questo numero nella propria data di nascita hanno bisogno di fare un percorso particolare per diventare degli ottimi trasmettitori, per essere dei collegamenti saldi ed efficienti.

Infatti le persone con il 5 devono imparare a conoscere sé stessi e a riconoscere il proprio valore, per poi imparare a riconoscere il valore altrui. Del tutto naturalmente queste persone sono portate ad una certa rigidità, soprattutto nei giudizi verso sé stessi e anche verso gli altri.

Questo tipo di atteggiamento potrebbe inaridirli e renderli quindi dei pessimi mediatori, totalmente incapaci di svolgere il loro ruolo di collegamento. Il loro sguardo deve diventare più profondo e attento, sia quando lo posano su sé stessi che sugli altri, se vogliono davvero entrare in funzione con il 5.

A tal fine è consigliabile che queste persone si aprano al mondo del sacro, a tutto ciò che va oltre la materia, alla metafisica. Riconoscendo ciò che, in sé stessi e negli altri, va oltre la fisica, ciò che è sacro, potranno intraprendere comportamenti adeguati alla situazione. Iniziare un percorso evolutivo importante che andrà fatto con molta umiltà.

Infatti in questo tipo di evoluzione è necessario mantenersi sempre molto umili: ogni intuizione, ogni scoperta fatta, porta ad un nuovo percorso e non bisogna cedere ai facili entusiasmi poiché nulla è mai acquisito per sempre in un percorso spirituale. Ci si gioca sempre il tutto per tutto, ad ogni tappa.

Fungere da collegamento è un ruolo molto delicato che non può essere preso con troppa faciloneria o con una sicurezza illimitata nei propri mezzi: è sempre bene mantenere un atteggiamento umile.

Interessante notare che queste persone solitamente riescono a diventare dei veri e propri guru, figure di riferimento e assolutamente autorevoli, grazie anche al fatto che essi, fin da giovanissimi, sviluppano una vera avversione verso l’autorità.

Questa loro idiosincrasia li porta a sviluppare autorevolezza senza per questo imporre alcuna autorità, avendo capito sulla propria pelle che cosa non funziona nelle strutture autoritarie e andando dunque a svolgere il loro ruolo in maniera impeccabile.

Negli Arcani Maggiori del mazzo dei Tarocchi la carta numero 5 è quella de Il Papa, che è infatti chiamato anche pontefice, ovvero colui che crea i ponti. Il Papa dal punto vista squisitamente simbolico costituisce il punto di incontro tra il mondo spirituale e quello concreto. Nella raffigurazione canonica Il Papa sorregge con una mano un bastone mentre con l’altra fa un segno di benedizione, offrendo così ad un tempo protezione e insegnamento.

È importante specificare che Il Papa svolge il suo ruolo di collegamento non trattenendo nulla per sé: egli opera come se fosse un’antenna e tutto ciò che riceve lo trasmette, tutta la conoscenza che acquisisce la riversa senza riserva alcuna.

Quando la carta de Il Papa si presenta all’interno di una stesa è da considerare alla luce di alcune parole e concetti che ne permetteranno una lettura più approfondita: morale superiore, potere spirituale, maestri, saggezza, guida morale, comunicazione.

Nel caso in cui questa stessa carta si presenti nella stesa, ma in senso invertito, sarà necessario prendere a riferimento tutt’altra serie di parole e concetti: schiavitù, dogmi religiosi, avarizia, debolezza, incomprensioni.

Le persone nate il 23 Marzo, dal punto di vista planetario, sono governate da Mercurio, pianeta che l’astrologia associa ai cambiamenti repentini e alla velocità di pensiero.

L’influsso di Mercurio porta solitamente ad un carattere piuttosto teso e nervoso, ma in questo caso l’influenza contemporanea di Marte, pianeta che governa il segno dell’Ariete, fa virare decisamente l’atteggiamento dei nati in questo giorno verso tonalità piuttosto energiche e aggressive.

I nati il 23 Marzo

I nati il 23 di Marzo sono curiosi di tutto. Il loro interesse principale va comunque riportato ai grandi interrogativi della vita, alla morte, a quello che c’è dopo la morte, alle percezioni, alle sensazioni, ai motivi reconditi dell’esistenza. Essi sono incuriositi da tutto, ma non tanto per il dettaglio specifico, ma piuttosto perché cercano di completare il quadro universale.

Il loro interesse e il loro approccio alla vita potrebbero essere definiti di tipo scientifico, visto che portano avanti una ricerca continua che non conosce pause e che verificano sempre tutto ciò che si trovano davanti. Infatti queste persone non accettano mai un concetto o un’idea senza averla prima testata, messa alla prova.

Così come non daranno mai un consiglio ad un’altra persona se non sono certi di avere dato un buon consiglio. Le mosse avventate non sono per loro, ed ogni loro decisione sarà più che ponderata.

La Salute

I nati il 23 Marzo non sembrano tenere molto di conto la loro salute: essi sono troppo presi dalle loro speculazioni teoriche su ciò che è davvero importante per gli uomini che finiscono per dimenticarsi che anche essi fanno parte degli esseri umani.

Per questa loro tendenza naturale sarebbe opportuno che facessero ricorso alla loro razionalità e programmassero periodici check-up medici, in modo da non trascurarsi.

A tavola devono mantenersi leggeri e se da una parte devono utilizzare la loro curiosità innata per stimolare il loro appetito, dall’altra devono tenere a bada gli eccessi. L’attività fisica regolare è fortemente raccomandata per questi individui altrimenti soltanto mentali.

Il Santo del giorno

Il ventitreesimo giorno, del terzo mese dell’anno è dedicato nel calendario cristiano a San Turibio de Mogrovejo, vescovo vissuto tra sedicesimo e diciassettesimo secolo che venne nominato arcivescovo di Lima in Perù sotto la volontà di Filippo II, re di Spagna.

Consiglio del giorno

I nati il 23 Marzo dovrebbero rilassarsi e non trattare gli altri come se fossero cavie da laboratorio.

 

Clicca qui per vedere tutti i giorni di nascita

Lascia un commento

Hai bisogno di aiuto?