Nati il 27 Aprile

Nascere il 27 Aprile: autonomia e riservatezza

Il 27 è da considerare un 9, secondo la numerologia esoterica, in virtù del fatto che 2+7 = 9. Infatti questa profonda disciplina esoterica analizza i numeri basandosi sui profili che vanno dall’1 al 22, tutti i numeri maggiori di quest’ultimo vedranno le loro cifre sommate fino a ridurli ad un numero compreso nel range interessato.

Il 9 è un numero conclusivo, è l’ultima cifra, dopo il 9 si vedranno ripresentarsi tutte le cifre già viste affiancate l’una all’altra. Esso dunque è legato a doppio filo a tutti i cicli che si chiudono e al concetto stesso di conclusione, alle prove finali, alla necessità di una fine, agli esami da superare.

Le persone che hanno il 9 nella loro data di nascita evidenziano una grande necessità interiore che ha a che fare proprio con il concetto di conclusione: essi infatti vogliono chiudere con il passato, mal tollerano di trascinarsi bagagli emotivi, sentono il bisogno di tagliare i ponti con i ricordi e di non farsi influenzare da tutto quello che non fa più parte del presente.

Solitamente il loro atteggiamento nei confronti del passato è molto netto e ricorda un po’ il modo di fare di alcuni studenti che hanno superato l’esame e bruciano tutti i libri di studio su cui hanno passato molte ore. Una volta finito, le persone con il 9, non tollerano di rimettere mano su ciò che considerano già superato.

La vita però, come è ben noto, è piuttosto beffarda e molto spesso ripropone la stessa sfida o un problema che si considerava risolto: in queste occasioni le persone con il 9 diventano piuttosto intolleranti e mostrano chiari segni di frustrazione.

Tra le persone che hanno il 9 nella data di nascita vi sono quelli che entrano in conflitto con il numero e che solitamente si trasformano in individui che si lamentano del passato, che si perdono a rivangare ciò che avrebbe potuto essere e non è stato, a considerare le prove che non ha superato, a vivere di rancori e rimpianti.

In questo caso, le persone o affrontano la vita con una grande fede in Dio o si lasciano guidare completamente dall’emotività, non esistono mezze misure. Possiamo dire che, in ordine generale, le persone che hanno il 9 nella data di nascita preferiscono affondare bene i piedi nei problemi prima di risolverli.

Essi infatti hanno una convinzione quasi inconscia che soltanto affondando bene dentro al problema potranno darsi la spinta decisiva per risolverlo una volta per tutte.

Questa convinzione profonda è sostenuta proprio dal loro bisogno di essere “definitivi” nel risolvere le questioni, ma non sempre questo loro “modus operandi” li salva dai ritorni del passato.

Nel mazzo dei Tarocchi, tra gli Arcani Maggiori, la carta numero 9 è quella de L’Eremita. Questo Arcano incarna perfettamente tutte le caratteristiche dell’archetipo del vecchio saggio: egli infatti viene rappresentato come solo, mentre cammina munito soltanto di un bastone e di una lanterna.

La sua eterna ricerca lo ha portato a diventare estremamente saggio, un ottimo insegnante che offre il suo aiuto a tutti quelli che lo richiedono. Ma vi è da dire che il suo percorso non è per tutti: per seguirlo infatti è necessario abbandonare tutte le convenzioni, le comodità, le mondanità, le rassicurazioni.

La sua strada è fatta di isolamento, ricerca, silenzio, concentrazione.

Se la carta dell’Eremita si presenta in una stesa di Tarocchi è sempre opportuno considerare con attenzione un elenco di parole e concetti che può aiutare ad approfondire la lettura dell’Arcano: solitudine, saggezza, giustizia, verità, armonia, distacco, coerenza con sé stessi, capacità di illuminare, fedeltà ai propri principi.

Qualora questa stessa carta si presenti nella stesa, ma in senso invertito, l’elenco di parole e concetti da prendere a riferimento sarà ben diverso: corruzione, dubbio, occultamento, paura, tradimento, povertà, preoccupazione.

Le persone nate il 27 di Aprile dal punto di vista planetario sono governate dal pianeta Marte, che le scienze esoteriche associano all’energia, all’aggressività ed anche alla guerra.

Marte è connesso a doppio filo con l’energia maschile, potremmo dire che l’incarna perfettamente, Venere invece, pianeta che governa il segno del Toro, incarna quella femminile. I nati in questo giorno hanno dunque la possibilità di usufruire di entrambe le polarità al meglio, imparando a bilanciarle.

I nati il 27 Aprile

I nati il 27 di Aprile amano lavorare dietro le quinte. Preferiscono infatti la riservatezza e dedicarsi con tutte le loro energie, che sono molte, alle loro attività. La vita sociale non accende particolarmente il loro interesse: non hanno grossi problemi a legare con gli altri, ma non è senza dubbio una loro priorità.

Per loro è infatti importante essere autonomi e riservati in tutto quello che fanno, ne consegue che gli altri sono opzioni, ma non necessari.

Nonostante il loro atteggiamento riservato hanno una grande capacità di ispirare gli altri, di proiettare i loro pensieri e si rivelano ottimi compagni di lavoro: non sono gelosi né troppo ambiziosi a livello personale, vogliono solo che quello che fanno riesca al meglio.

La Salute

I nati il 27 di Aprile godono di norma di una buona salute anche se possono tendere ad atteggiamenti piuttosto malinconici, se non addirittura depressivi. Essi dovrebbero “curare” la loro tendenza naturale con l’unica medicina che non ha alcuna controindicazione: il divertimento sano.

Possono trovare isole di felicità in famiglia e specialmente in cucina: essi infatti a tavola si rivelano delle buone forchette e degli ottimi cuochi. L’attenzione agli aspetti nutrizionali dei pasti non dovrebbe mai mancare.

La costanza nel portare avanti un programma di allenamento si rivela determinante per la loro salute: le attività fisiche, soprattutto quelle che permettono loro di entrare in contatto con la natura, gli permettono di mantenersi in forma e di alzare il tono del loro umore.

Il Santo del giorno

Il ventisettesimo giorno, del quarto mese dell’anno è dedicato nel calendario cristiano a Santa Zita, vergine, che fu serva di una nobile famiglia nella Lucca del tredicesimo secolo. Fu un esempio di devozione straordinario e gli furono attribuiti diversi miracoli anche quando era ancora in vita.

Consiglio del giorno

I nati il 27 Aprile dovrebbero evitare l’eccesso di solitudine ed aprirsi maggiormente agli altri.

 

 

Clicca qui per vedere tutti i giorni di nascita

Lascia un commento

Hai bisogno di aiuto?