Nati il 28 novembre

Nascere il 28 Novembre: indipendenza e profondità

Seguendo i dettami della numerologia esoterica il numero 28 va visto come un 10, poiché 2+8 = 10. Quest’ultimo è visto in ambito tradizionale come un 1 rafforzato, più potente.

Esso infatti costituisce una sorta di un nuovo inizio: con il 9 si chiude un ciclo, dal 10 in avanti le cifre già viste si ripeteranno affiancate.

Dal punto di vista geometrico il 9 rappresenta un cerchio perfetto, mentre il 10 è visto geometricamente come un cerchio al cui centro è riportato un punto, ciò si rivelerà molto interessante soprattutto quando andremo a vedere la carta dei Tarocchi collegata a questo numero.

Le persone che hanno il 10 nella loro data di nascita dovrebbero imparare a prendere in mano la propria vita, ad accettare i cicli naturali, a tenere sempre presenti che nulla sta fermo nell’universo: tutto è in perenne cambiamento.

Spesso le persone con il 10 vivono una sorta di blocco infantile che li fa sperare sempre nell’intervento di un’altra persona che li salvi, come fanno i bambini che aspettano l’intervento degli adulti.

Essi non agiscono, aspettano. A volte, con l’avanzare dell’età il loro atteggiamento si trasforma in una sorta di fede distorta in un intervento divino, o anche in un approccio estremamente fatalista.

Insomma, per loro va bene tutto purché non si debbano assumere in prima persona la responsabilità della loro vita. Sembrano terrorizzati dai cambiamenti e tentano dunque di mantenere sempre tutto in una sorta di stasi totale.

Qualora riescano a fare quel primo passo che va a rompere gli indugi, faranno progressi straordinari. Ogni volta che riescono a vincere la propria paura del cambiamento, raggiungono risultati brillanti.

Dovrebbero soltanto imparare a farlo più spesso. Pur di non fare quel piccolo primo passo essi si rinchiudono in sistemai di pensiero escogitati in maniera raffinata: possono creare intere filosofie per giustificare la loro passività.

Tra la nobile élite degli Arcani Maggiori, la decima carta è rappresentata da La Ruota della Fortuna. A questo punto ci viene comodo riprendere la raffigurazione geometrica citata più sopra: infatti un cerchio con un punto in mezzo è senz’altro una ruota.

Questo simbolo rappresenta l’impermanenza, il cambio continuo, la variazione perpetua, lo scorrere del tempo. La carta della Ruota della Fortuna riporta sui due lati della ruota due figure simboliche che rappresenterebbero a destra la sfera mentale e intellettuale, a sinistra la sfera corporale e materiale.

La figura in alto, seduta al centro della ruota, è la rappresentazione della parte più alta dell’uomo: la sfera spirituale. Quando questa carta esce in una stesa di Tarocchi allude dunque ad evoluzioni, soluzioni, nuovi cicli, rinnovazioni e al continuo movimento dell’universo.

Qualora l’Arcano in questione si presenti nella stesa in senso invertito sarà da interpretare come simbolo di blocchi, di vicoli ciechi, di problemi e difficoltà.

Le persone nate il 28 Novembre sono governate, dal punto di vista planetario, dal Sole. Questo luminare dona grande energia creativa che dovrebbe essere gestita in modo da farla affluire con costanza e regolarità, evitando sprazzi alternati a mancanze.

La combinazione dell’influsso solare unito a quello di Giove, che governa il segno del Sagittario, conferisce alla persona in questione un carattere magnanimo, fortunato ed espansivo.

 

I nati in questo giorno

I nati il 28 di Novembre hanno un carattere piuttosto ardente e devono essere lasciati liberi di vivere come meglio preferiscono. I loro atteggiamenti possono rivelarsi molto sorprendenti e a volte scioccanti per chi gli sta attorno: essi hanno una personalità complessa e vivace che mescola una grande sensibilità ad una spaventosa aggressività.

La parte teorica ed ideologica della vita è molto importante per loro, ma essi sono guidati da una velocità straordinaria che li porta a cambiare idea e umore: possono passare rapidamente dall’ironia alla serietà minacciosa in pochi secondi.

Diventano dunque inafferrabili dal punto di vista ideologico: non si capisce se sono dei conservatori o dei progressisti, di destra, di sinistra, anarchico… essi infatti sono un po’ fuori dagli schemi e vanno considerati come individui unici.

Le persone nate in questo giorno, sebbene siano piuttosto materialiste, hanno una grande forza mentale ed intellettuale che spesso li spinge a rifiutare qualunque posizione in cui gli altri li vorrebbero costretti.

Non sopportano i dogmi o i sistemi di pensiero troppo rigidi. Tendenzialmente sono degli autodidatti e stanno sempre dalla parte delle minoranze, proprio per il loro odio viscerale per le generalizzazioni, i sistemi ed i valori che vorrebbero essere adatti a tutti.

Nonostante generalmente siano persone piuttosto seriose, hanno un forte tratto umoristico che utilizzano spesso come arma contro i loro avversari. Dal punto di vista sentimentale sono dei veri romantici che passano spesso attraverso storie piuttosto tribolate, con poca stabilità affettiva.

Nelle amicizie invece si rivelano oltremodo stabili e portano avanti rapporti profondi e sinceri per tutta la vita.

Le persone nate il 28 Novembre vengono spesso capite maggiormente da bambini ed animali più che dagli adulti che utilizzano la logica: essi infatti instaurano rapporti molto profondi anche con la natura e con il mondo animale, grazie ad un’intesa naturale e assolutamente intuitiva.

 

La Salute

I nati il 28 Novembre, al fine di mantenere una condizione di salute ottimale, dovrebbero operarsi al fine di conservare una certa tranquillità domestica e un rapporto con la natura costante e profondo.

Le persone nate in questo giorno dovrebbero optare per una dieta fortemente contraddistinta da verdure e da un basso consumo di carni e cibi grassi.

Essi hanno un grande bisogno di movimento e sono dunque naturalmente inclini agli sport e all’allenamento: ciò gli consente di mantenersi sempre in forma e di gestire al meglio il carico di stress che la quotidianità impone.

 

Il Santo del giorno

Il ventottesimo giorno dell’undicesimo mese dell’anno è dedicato nel calendario cristiano a San Giacomo della Marca, sacerdote che ebbe per maestro San Bernardino da Siena e che visse una vita particolarmente avventurosa costellata da moltissimi miracoli.

Egli per gran parte della sua esistenza terrena fece il mendicante e venne spesso assalito da eretici. Morì nel 1476.

 

Un ultimo consiglio

I nati il 28 Novembre dovrebbero cercare di indirizzare in maniera proficua tutta la loro energia fisica. Soprattutto essi dovrebbero utilizzare il medesimo metro per misurare le proprie opere e quelle degli altri.

 

 

Clicca qui per vedere tutti i giorni di nascita

Lascia un commento

Hai bisogno di aiuto?