Nati il 29 Giugno

Nascere il 29 Giugno: sogno e visione

Dal punto di vista della numerologia esoterica il 29 corrisponde ad un 11, poiché 2+9 = 11. Infatti in questa disciplina tutti i numeri maggiori di 22 vedono sommate le cifre che lo compongono fino a ridurle ad un numero compreso tra 1 e 22.

Il numero 11 è considerato estremamente importante anche dalla numerologia classica che infatti lo annovera tra i cosiddetti: Numeri Maestri. Sono questi dei numeri che hanno un effetto molto potente nella parte centrale della vita del soggetto e nello sviluppo della sua dimensione spirituale.

L’11, rispetto al numero che lo precede, il 10, ha tutto quello che serve: coraggio, accettazione dei cambiamenti, prontezza, coglia di muoversi… Rispetto al suo predecessore egli non ha alcun timore di prendere le redini della propria vita ed è ripieno di tutta l’energia che è assolutamente necessaria per cominciare qualunque impresa.

Essi però manifestano gli effetti di quello che potremmo definire un peccato di superbia: consci delle loro grandi capacità, sicuri del loro coraggio e dell’avere tutti gli strumenti per entrare in azione con grande successo, a volte iniziano a tergiversare. Ecco il nemico principale dell’11. Infatti quando le persone con il numero 11 nella data di nascita iniziano a rimuginare, a fare analisi, a valutare, a soppesare le possibilità, finiscono per impantanarsi.

Il contesto mentale non è il loro habitat ideale: la natura infatti li ha dotati di un intuito infallibile che permette loro di capire meglio e prima degli altri come muoversi, ma si devono mettere in azione subito altrimenti perdono tutto il vantaggio. Questa specie di fiducia in sé stessi e nei propri mezzi, li porta molto spesso a bloccarsi e a perdere tutto il loro potere.

Allo stesso modo, le persone con l’11, dovrebbero imparare a gestire le loro energie: anche qui la consapevolezza di possedere una grande energia non deve bastare, devono imparare anche ad utilizzarla. A nulla servirà infatti esaurirla tutta in una sola fiammata, ma è invece necessario dosarla accuratamente in modo da affiancarla ad un certo buon senso, ad un consumo intelligente.

Imparare a gestire l’energia contenuta nell’11 è un tema importante che viene riportato anche nella mitologia e nelle tradizioni religiose. Infatti questa energia potente e difficile da gestire è ricondotta a Lilith, la prima moglie di Adamo. Questa figura femminile venne affiancata al primo uomo, ma lei rifiutò di sottostare all’energia maschile e per questo venne condannata agli inferi.

Ecco che il racconto sulla Genesi descrive perfettamente le difficoltà nel gestire quell’energia che abita nel numero 11: una potenza notevolissima che però deve essere imbrigliata, gestita.

Tra gli Arcani Maggiori del mazzo dei Tarocchi la carta numero 11 è quella de La Forza. Questa corrispondenza tra numero ed Arcano è valida per i mazzi tradizionali più diffusi, altri mazzi di origine anglo-sassone come il Rider-Waite invertono questo Arcano con quello de La Giustizia, il numero 8.

L’Arcano de La Forza è legato a doppio filo all’archetipo del leone ed infatti nella rappresentazione canonica troviamo una fanciulla intenta ad aprire con le nude mani la bocca di un leone.

Evidentemente la Forza che dà il titolo alla carta non è di natura fisica, ma è una forza spirituale; e se il leone incarna perfettamente l’archetipo della forza brutale, degli istinti più bestiali dell’uomo, la fanciulla allude alle sue potenzialità spirituali.

Quando la carta de La Forza si presenta in una stesa di Tarocchi sarebbe consigliabile tenere a mente un elenco di parole e concetti che permette di approfondire la lettura della carta stessa: valori, cuore nobile, forza morale, potenza creativa, superamento delle paure.

Qualora invece questa stessa carta si presentasse nella stesa, ma in senso rovesciato, l’elenco di parole e concetti da prendere a riferimento risulterebbe assolutamente diverso: abuso di potere, difficoltà di espressione, debolezza, dispotismo, repressione.

Le persone nate il 29 Giugno dal punto di vista planetario sono governate dalla Luna, l’astro che quasi tutte le tradizioni associano al fascino, al mistero, alla ricettività, all’intuito.

L’influsso lunare è in questo caso raddoppiato dal fatto che il satellite del nostro pianeta è anche il governatore del segno del Cancro: ne consegue che i nati in questo giorno si rivelino particolarmente passivi.

I nati in questo giorno

I nati il 29 di Giugno sono guidati dalla dimensione del sogno e dalle visioni, ma al contempo sono anche dotati di capacità pratiche tali che consentono loro di tradurre il sogno in realtà: la fantasia prende forma. In qualche modo essi danno vita ad una doppia natura: da una parte sono dei sognatori con la testa tra le nuvole, dall’altra si rivelano essere persone piuttosto responsabili che realizzano i desideri altrui.

Solitamente essi sono dotati di grandissime capacità tecniche nel loro settore, ma non sono dei buoni insegnanti perché hanno difficoltà a spiegare i loro metodi.

La facilità e la perizia con cui portano a termine i loro compiti può stupire chi sta loro intorno: essi producono ad un livello di qualità altissimo. Essi coltivano l’integrità morale, cercano la verità e amano smascherare i palloni gonfiati.

La Salute

I nati il 29 di Giugno godono solitamente di buona salute, ma le loro capacità empatiche e la grande sensibilità permette loro non soltanto di sentire le difficoltà emotive degli altri, ma anche di somatizzarle.

Essi possono dunque prendere su di sé anche i sintomi fisici di chi sta loro intorno e questo non è per niente sano anche perché solitamente questi sono effetti collaterali di relazioni distruttive o di dipendenze emotive.

L’avvicinamento a discipline meditative che aumentino la propria consapevolezza è fortemente raccomandato, così come l’inizio di un percorso di cura psicologica. A tavola sono da evitare i cibi grassi, l’alcol, gli zuccheri e tutte le sostanze che danno dipendenza.

Il Santo del giorno

Il ventinovesimo giorno, del sesto mese dell’anno, è dedicato nel calendario cristiano ai Santi Pietro e Paolo, le due colonne su cui poggia tutto il Cristianesimo.

Pietro, fu il primo degli Apostoli, il prescelto per fondare la Chiesa, e Paolo, che non conobbe direttamente Gesù, ebbe l’incarico, sulla via di Damasco, di diffondere la nuova religione nel mondo greco e romano.

Consiglio del giorno

I nati il 29 di Giugno dovrebbero staccarsi dalle aspettative altrui.

Clicca qui per vedere tutti i giorni di nascita

Lascia un commento

Effettua il login

Hai bisogno di aiuto?