Nati il 3 Aprile

Nascere il 3 Aprile: ordine e controllo

Il numero 3 è considerato straordinariamente importante da tutte le tradizioni conosciute. Non a caso questo numero è da considerare un vero e proprio elemento nuovo nella progressione numerica: infatti la numerologia esoterica mette in evidenza come dopo l’1 che incarna il principio maschile ed il 2 che si riferisce al principio femminile, arriva il 3 che è qualcosa di completamente nuovo ed unico.

Il 3 in questo senso può essere rappresentato come una sorta di esondazione di energia, di eccesso che tracima dal mondo dello spirito ed è pronto a filtrare nel mondo concreto e materiale.

Si tratta di un’energia che è già presente in potenza nell’1, che viene trasformata nel 2 e che raggiunge tutta la sua potenza creativa nel 3.

Il 3 viene spesso indicato come il figlio dell’1 e del 2 che si sono congiunti (non a caso 1+2 = 3), ed infatti l’energia che abita il 3 non è matura ed ha dei tratti prettamente adolescenziali.

Infatti essa si distingue per una grande potenza molto difficile da gestire. Il 3 è il numero della mente, della creatività, della comunicazione anche se, le persone che hanno questo numero nella data di nascita, evidenziano importanti difficoltà nell’esprimere quello che hanno nel profondo.

La comunicazione è centrale nel 3, ma è una comunicazione che non riesce mai ad andare nel profondo per una serie di ragioni che cercheremo di spiegare qui di seguito.

Il 3 dal punto di vista simbolico può essere rappresentato dal concetto di “idea”: quest’ultima è pronta per entrare nella sfera materiale e concreta, ma per il momento è ancora soltanto una creazione mentale.

Il genitore, l’1, principio maschile, ha tutti gli strumenti ma è sprovvisto di conoscenza, il 2, principio femminile, ha la capacità di trasformazione e la conoscenza, ed il 3 è il risultato: ovvero la creazione mentale.

Allo stesso modo le persone con il 3 nella data di nascita sono molto dotate dal punto di vista comunicativo, ma non riescono ad esprimersi a pieno nel mondo concreto, rimangono legate in qualche modo alla sfera mentale.

Sarà soltanto grazie a grande dedizione ed impegno che questi individui potranno imparare a comunicare in maniera più profonda e a condividere nel mondo concreto anche il loro mondo più intimo e recondito.

Nella ristretta cerchia degli Arcani Maggiori, nel mazzo dei Tarocchi, la carta numero 3 è quella dell’Imperatrice. Nella rappresentazione classica questa figura femminile emana splendore, creatività e intelligenza.

Essa è una sorta di mix tra l’archetipo della Dea Madre a cui vengono aggiunti gli attributi maggiormente seduttivi di Venere.

Nel mazzo dei Tarocchi di Marsiglia l’Imperatrice assume una postura che ricorda in maniera evidente quella di una partoriente: in questo senso essa rappresenta perfettamente chi guarda al futuro e la possibilità, insita nell’Arcano, di generare.

Questa è una carta che parla di uscite nel mondo, di trasformazioni, di conoscenza che viene alla luce.

Qualora questa carta si presenti in una stesa di Tarocchi sarebbe consigliabile tenere presente un elenco di parole e concetti di riferimento che permetteranno di andare a leggere in maniera più approfondita l’Arcano: abbondanza, fecondità, forza, potere, creatività, seduzione, determinazione.

Nel caso in cui questa stessa carta si presenti nella stesa, ma in senso invertito, sarebbe opportuno considerare tutt’altro elenco di parole e concetti: luce, dubbio, verità, ignoranza, risoluzione negli affari, amante, prostituta.

Le persone nate il 3 Aprile sono governate dal punto di vista planetario da Giove, il pianeta più grande del sistema solare che la tradizione astrologica associa all’espansione, all’ottimismo e alla fiducia.

Il contemporaneo influsso di Marte, pianeta che governa il segno zodiacale dell’Ariete, predispone i nati in questo giorno ad un forte bisogno di indipendenza, sia per quanto riguarda i pensieri sia per le loro azioni.

I nati il 3 Aprile

I nati il 3 di Aprile hanno il forte bisogno di essere il fulcro di ogni cosa: in ogni situazione devono stare al centro di tutto ciò che fanno, sentirsi indispensabili.

Sono in effetti dotati di una splendida commistione di talento e senso pratico che gli permette di controllare e ordinare l’ambiente in cui muovono. Questi individui non temono di risultare troppo egocentrici e dirigono apertamente gli altri in maniera diretta, aspettandosi sempre una cieca ubbidienza.

Alle maniera brutali preferiscono il fascino e nel loro controllo assoluto delle situazioni tendono ad usare quello, ma se sono costretti non mancheranno di trasformarsi in veri dittatori.

L’importante per loro è non rimanere ignorati. La loro visione dei problemi e della natura umana è molto semplice e a volte schematica, ma di solito riescono ad identificare il centro nevralgico della questione.

Il loro intuito dunque sbaglia di rado e ciò aggiunge a questi individui ancora più fascino agli occhi di chi gli sta intorno. Anche i loro modi risoluti, le poche parole che spendono per esprimersi, possono rendere particolarmente ammalianti i nati in questo giorno.

La Salute

I nati il 3 Aprile tendono a dimenticarsi di sé: essi infatti sono troppo presi dal controllare tutto l’ambiente che li circonda e a dispensare ordini, che spesso si dimenticano di assicurarsi di stare in salute.

Per questo motivo sarebbe opportuno che questi individui predisponessero un piano di check-up medici prestabilito, in modo da non dimenticarsi della salute ed evitare di trascurare sintomatologie pericolose.

In effetti la loro salute è piuttosto forte, ma deve essere assolutamente preservata con l’attenzione evitando di approfittarsi della buona predisposizione.

A tavola dovrebbero tenere a bada il loro appetito che solitamente è piuttosto sviluppato: una dieta maggiormente consapevole, equilibrata, con prodotti sani e freschi, sarebbe la scelta migliore.

L’attività fisica è fortemente raccomandata sia per mantenersi in forma che per staccare dalle tensione e allentare lo stress psicologico.

Il Santo del giorno

Il terzo giorno, del quarto mese dell’anno è dedicato nel calendario cristiano a San Riccardo di Chichester, vescovo del tredicesimo secolo che seppure fu insignito del titolo a Chichester, venne esiliato da re Enrico III confiscandogli tutte le rendite. Venne reinserito nel suo ruolo, soltanto molto più tardi.

Consiglio del giorno

I nati il 3 Aprile dovrebbero concentrarsi su quello che hanno nel profondo, evitando così di ricercare continuamente l’approvazione altrui.

 

 

Clicca qui per vedere tutti i giorni di nascita

Lascia un commento

Effettua il login

Hai bisogno di aiuto?