Nati il 3 Maggio

Nascere il 3 Maggio: intuito e guida

Il numero 3 è un numero molto speciale che viene riconosciuto come tale da tutte le tradizioni esoteriche e non, a tal proposito sarà qui sufficiente ricordare due fonti primarie della cultura occidentale: la scuola Pitagorica e il Vangelo.

I pitagorici consideravano il 3 come il numero perfetto, primo numero maschile, associato all’armonia e considerato speciale perché era il primo numero a permettere geometricamente di passare alle due dimensioni.

Nei testi sacri cristiani il 3 è associato alla Santa Trinità: Padre, Figlio e Spirito Santo, il fondamento di tutti i fondamenti. La numerologia esoterica considera l’1 come il principio maschile, il 2 come il simbolo dell’energia femminile ed il 3 è invece il primo elemento nuovo, che sembra pronto ad entrare nella sfera concreta, nel mondo materiale.

Si può pensare al 3 come ad un eccesso di energia, una sorta di travaso, che immette in circolo qualcosa che era già in potenza nell’1, ma che è passato attraverso il 2 uscendone trasformato ed arrivando finalmente ad essere potenza creativa proprio nel 3.

Il paragone più semplice, ma accurato, per descrivere il 3 è quello di un figlio nato dall’unione di padre, l’1, e madre, il 2. Non a caso la somma dei primi due numeri dà proprio come risultato 3.

Questo figlio però non va considerato come un nascituro, ma piuttosto come un adolescente: esso infatti sembra ripieno di un’energia potente ma difficile da controllare, non ancora adulta ma non più infantile.

Il 3 opera attraverso la mente, con la creatività, usando la comunicazione. Curiosamente, nonostante il numero sia legato alla comunicazione, le persone che hanno il 3 nella loro data di nascita faticano ad esprimere quello che hanno racchiuso nel loro intimo, nelle loro profondità.

Questo aspetto viene spiegato da un tratto caratteristico del numero in questione: esso infatti sembra pronto ad entrare nella sfera concreta, nel mondo materiale, ma è ancora una creazione mentale, fa ancora parte del mondo delle idee.

Il 3 può essere sintetizzato alla perfezione con il concetto di “idea”, ed è probabilmente per questo che le persone che lo hanno nella data di nascita hanno difficoltà a comunicare ciò che tengono veramente a cuore: sembrano pronti a farlo, ma rimangono ancorati al mondo mentale e solo attraverso molti sforzi potranno riuscire a trasportare quello che sentono nel mondo concreto.

Considerando la questione in maniera più attenta sarà possibile comprendere che l’1, il principio maschile, ha a sua disposizione tutti gli strumenti ma è sprovvisto della conoscenza, il 2 invece, elemento femminile, rappresenta proprio la conoscenza e la capacità di concepire e trasformare, il 3 dunque si rivela essere la concezione stessa, la creazione mentale che rappresenta perfettamente il risultato di tutto il processo.

Nel mazzo dei Tarocchi, tra gli Arcani Maggiori, la carta numero 3 è quella dell’Imperatrice. Una carta molto particolare che è rappresentata, nei mazzi classici, da una figura femminile che irradia intorno a sé creatività, intelligenza e splendore.

Essa ricalca perfettamente gli attributi dell’archetipo della Dea Madre a cui si sommano quelli di Venere, che la rendono maggiormente seduttiva. Nel classico mazzo di Marsiglia si potrà notare che la postura dell’Imperatrice ricorda da vicino quella di una partoriente e nessun accostamento potrebbe essere più azzeccato: si tratta infatti di un simbolo che parla di futuro, di uscite nel mondo, di trasformazione, di portare alla luce, di conoscenza che entra nella manifestazione.

Quando la carta dell’Imperatrice esce in una stesa di Tarocchi è consigliabile prendere a riferimento un elenco di parole e concetti che permette di approfondire la lettura dell’Arcano in questione: potere, creatività, abbondanza, determinazione, fecondità, forza, seduzione.

Nel caso in cui questa stessa carta si presenti nella stesa, ma in senso rovesciato, l’elenco di parole e concetti da prendere a riferimento dovrebbe essere ben diverso: luce, dubbio, verità, amante, prostituta, ignoranza, risoluzione negli affari.

Le persone nate il 3 Maggio sono governate dal punto di vista planetario da Giove, il pianeta più grande del Sistema Solare che da sempre viene associato all’espansione, alla fiducia e all’ottimismo.

Il contemporaneo influsso di Venere, pianeta che governa il segno del Toro, sommato a quello di Giove, dona ai nati in questo giorno un forte fascino ed un certo ascendente sociale.

I nati il 3 Aprile

I nati il 3 Maggio sono dotati di uno straordinario intuito che permette loro di capire prima e meglio degli altri i meccanismi della società in cui vivono. Non è raro infatti che queste persone si rivelino dotate anche di una spiccata leadership che li porterà a fare una carriera di rilievo a livello pubblico, trasformandosi così in una guida per il loro ambiente.

Le loro capacità di affascinazione sono molto sviluppate e questo fornirà loro uno strumento ideale per chi vuole assurgere a posizioni di preminenza in ambito pubblico: chi li ascolta o li legge, difficilmente saprà resistere al loro magnetismo.

Raggiungono quasi sempre i loro obiettivi perché affiancano all’intuito grandi capacità di pragmatismo e di realismo. Anche in famiglia svolgono il ruolo di guida, diventando il punto di riferimento centrale a cui tutti si rivolgono nei momenti di difficoltà.

La Salute

I nati il 3 di Maggio godono solitamente di buona salute anche perché sono particolarmente ben disposti verso l’attività fisica: non trovano pesante dedicare parte del loro tempo all’allenamento.

Le attività sportive, sia ad alta che a bassa frequenza, sembrano interessarli molto e ciò li aiuta a mantenersi in forma e a gestire i carichi di stress. A tavola essi sono delle buone forchette e tenderebbero a mangiare troppo, per fortuna la loro inclinazione naturale all’attività fisica compensa in parte i loro eccessi con il cibo.

Sarebbe opportuno però optare per alimenti nutrienti, ma non troppo grassi.

Il Santo del giorno

Il terzo giorno, del quinto mese dell’anno è dedicato nel calendario cristiano ai Santi Filippo e Giacomo, due degli apostoli di Gesù che seguirono i suoi insegnamenti in prima persona. Giacomo è detto “Minore”, per distinguerlo dall’altro apostolo Giacomo che viene festeggiato il 25 Luglio e chiamato “Maggiore”.

Consiglio del giorno

I nati il 3 Maggio dovrebbero considerare con più attenzione le proprie motivazioni interiori che li portano ad agire.

 

Clicca qui per vedere tutti i giorni di nascita

Lascia un commento

Hai bisogno di aiuto?