Nati il 30 Dicembre

Nascere il 30 Dicembre: abilità e pragmatismo

Il 30 per la numerologia esoterica non è altro se non un 3 in virtù del fatto che 3+0 = 3. In effetti il 3 è da considerare come un numero speciale, diverso da tutti gli altri: esso infatti costituisce un elemento assolutamente nuovo visto nella successione numerica.

L’1 era il principio maschile, il 2 quello femminile, il 3 è del tutto nuovo ed è il primo passo dell’energia verso la materia. Esso incarna in qualche modo un eccesso di energia che trabocca, che fuoriesce già dall’1, viene trasformata dal 2, e che arrivata alla sua pienezza diventa energia creativa.

Viene molto facile vedere il 3 come il “figlio” dell’1 e del 2, ed il paragone può reggere anche considerando il fatto che il 3 mostra un’energia difficile da gestire, che va ad esplosioni: potrebbe essere definita “adolescenziale”.

Questo numero si esprime soprattutto attraverso la mente, la comunicazione e la creatività e chi entra in conflitto con esso manifesta chiaramente i segni di una certa incomunicabilità del loro mondo interiore.

Le persone che sono in conflitto con il 3 hanno difficoltà ad esprimere ciò che sentono nel profondo. Molte tradizioni associano il 3 al concetto di idea: infatti l’1 è visto come un principio che è dotato di tutti gli strumenti in potenza ma che non entra in azione, il 2 è visto come la conoscenza che si rivela in grado di concepire l’idea, il 3 è la creazione mentale, ovvero l’idea.

Ecco dunque che il 3 è, come detto in precedenza, il primo passo verso la materia, ma è ancora nel piano mentale non è ancora entrato nel mondo concreto.

Le persone con il 3 nella data di nascita tendono ad essere piuttosto logorroiche: parlano molto ma senza riuscire a dire cose molto profonde poiché esse sono dentro la comunicazione, nella sfera mentale e poco in contatto con la loro parte profonda.

Questo aspetto sarà cruciale per la loro crescita personale, imparare a connettersi con la propria interiorità.

Tra gli Arcani Maggiori la carta numero 3 è quella dell’Imperatrice in cui è possibile vedere una figura femminile seduta sul proprio trono. L’Imperatrice distribuisce intelligenza, creatività e intelligenza ed è legata all’archetipo della Dea Madre e di Venere, ha dunque in sé un aspetto estremamente seduttivo.

Nella rappresentazione dei Tarocchi di Marsiglia sembra una partoriente e questo aspetto sottolinea in maniera esemplare la sua capacità creativa. Molto interessante rilevare il fatto che questa figura incarna simbolicamente una conoscenza che si manifesta, un’energia che entra nel mondo e che porta alla luce.

Se la carta dell’Imperatrice esce in una stesa di Tarocchi sarà necessario, al fine di interpretarla correttamente, tenere presenti alcuni concetti e parole chiave: forza, determinazione, creatività, seduzione, abbondanza, potere, fecondità.

Nel caso in cui questo Arcano si presenti nella stesa in senso invertito le parole chiave e i concetti di riferimento da tenere presenti saranno ben altri e piuttosto contrastanti: verità, dubbio, ignoranza, amante, prostituta, risoluzione degli affari, luce.

Le persone che sono nate il 30 Dicembre sono governate dal punto di vista planetario da Giove, il pianeta dell’espansione e dell’energia positiva.

Il contemporaneo influsso di Saturno, che governa il segno zodiacale del Capricorno, può creare qualche frustrazione: infatti se Giove spinge verso rapide espansioni, crescite fulminee in tutto quello che fanno, Saturno dona serietà, pacatezza, pazienza nel raggiungere gli obiettivi. Due modi assolutamente opposti di porsi in ogni situazione.

 

I nati in questo giorno

I nati il 30 di Dicembre sono dotati di una qualità davvero importante: sanno comunicare con pochissime parole. Fanno arrivare il loro messaggio in maniera estremamente sintetica, un vero e proprio dono.

Sono dei perfetti gestori perché hanno abilità peculiari e la capacità di identificare ciò che non va in un sistema con un primo sguardo. L’organizzazione e l’efficientamento sono il loro pane quotidiano.

I nati in questo giorno sono dotati anche di un certo equilibrio che gli permette di gestire i tanti problemi sul lavoro per poi tornare a casa e rilassarsi veramente, godersi le serate con amici e parenti senza alcuno stress.

Sono persone buone e generose, fortemente pragmatiche e abilissime, sanno rispettare l’opinione altrui a patto che non si metta in discussione la loro leadership.

Questo è un lato del loro carattere che davvero può creargli molti problemi: essi infatti possono diventare dogmatici, saccenti, prepotenti e chiusi se danno troppa corda a questa loro tendenza naturale.

Non di rado si trovano ad essere odiati, o per lo meno poco apprezzati, da chi li circonda, proprio per il loro atteggiamento eccessivamente rigido e dittatoriale.

Molto spesso questa tendenza al comando, sommata alle loro indubbie capacità organizzative, li porta a sviluppare problemi con le autorità: questo perché essi identificano subito i punti deboli dell’autorità in questione appena ci si trovano a fare i conti, si accorgono degli errori organizzativi e immediatamente si proiettano ad un livello più alto in cui, nella loro fantasia, riorganizzano l’autorità in questione.

Odiano il caos ed il disordine e quindi spesso diventano prepotenti e fortemente spartani.

 

La Salute

I nati il 30 Dicembre hanno un atteggiamento che in gran parte risulta essere buono per la salute: essi si mantengono sempre attivi e non si lasciano bloccare da tendenze auto-commiserative o sconforti di vario genere.

Il loro approccio spartano, quindi semplice e rigoroso, li porta ad un’organizzazione impeccabile, con regolare attività fisica e ad un’alimentazione piuttosto corretta. Lo sport e l’attenzione a tavola, come noto, sono i segreti per una salute di ferro.

Essi però non dovrebbero trascurare le sintomatologie rimandando le visite dal medico: la gran parte dei problemi può essere risolta con una diagnosi precoce. Possono inoltre riscontrare problemi a livello psicologico se non imparano a gestire il lato spinoso del loro carattere.

 

Il Santo del giorno

Il trentesimo giorno dell’ultimo mese dell’anno è dedicato nel calendario cristiano alla Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe. Questa celebrazione è stata introdotta nel cattolicesimo nel XVII secolo e poi spostata di data più volte. Ad oggi quando il Natale cade di Domenica, viene portata al 30 di Dicembre.

 

Un ultimo consiglio

I nati il 30 Dicembre dovrebbero avvicinarsi a discipline di meditazione in modo da prendere maggiormente il controllo dei lati più “selvaggi” del loro carattere.

 

 

Clicca qui per vedere tutti i giorni di nascita

Lascia un commento

Effettua il login

Hai bisogno di aiuto?