Nati il 4 Marzo

Nascere il 4 Marzo: solitudine e creatività

Il 4, secondo i dettami della numerologia esoterica, è il primo numero, partendo dall’1, che entra di fatto nella materia.

Il numero che lo precede, il 3, è il simbolo perfetto dell’idea, quella creazione mentale che sembra pronta per entrare nel mondo concreto ma fa ancora parte di un mondo non materiale.

L’energia adolescenziale che governa il numero 3, viene limitata, governata, e diventa finalmente concreta nel 4.

Non a caso quest’ultimo numero è considerato da innumerevoli tradizioni antiche come il simbolo stesso del concetto di stabilità.

Il 4 infatti è associato dal punto di vista geometrico al quadrato, forma quest’ultima che sembra essere quella che regola e sostiene l’universo intero, secondo molte culture antiche.

Sia il quadrato che il numero 4 vengono dunque associati al concetto di limite, di confine. Infatti la numerologia esoterica riserva al 4 il ruolo di stabilire limiti e confini, di distinguere un territorio dall’altro, di dare protezione.

È soltanto attraverso i limiti e i confini che si può distinguere un oggetto da un altro e di conseguenza è possibile andare a svolgere una funzione di protezione dello stesso. Senza il concetto di limite governerebbe il caos e si perderebbe il controllo sul mondo materiale.

È proprio grazie ai confini e ai limiti che è possibile mantenere il controllo, attivare meccanismi di protezione e giungere anche ad eventuali costruzioni.

Il quadrato è la traduzione grafica dell’equilibrio ideale, della simmetria più assoluta, e divide ciò che sta dentro da ciò che sta fuori.

Il numero 4 è nientemeno che l’erede universale del quadrato, la sua traduzione numerica e ne conserva tutte le caratteristiche e qualità.

Le persone che hanno il 4 nella loro data di nascita hanno una percezione netta dei limiti e dei confini, ed infatti lottano con estrema determinazione per proteggere i loro diventando a volte anche gelosi e possessivi.

Non è raro che queste persone vivano la loro vita come in una trincea: arroccate in una simbolica guardiola a difesa dei propri confini, sempre pronti a scacciare gli “invasori”.

Questa tipologia di persona si rivela molto spesso autoritaria, ed anche dittatoriale, proprio perché sentono un bisogno molto profondo di proteggere il loro territorio.

È bene precisare che qualora non agiscano in tal senso, ovvero non proteggano il territorio, finiscono per sviluppare tutta una serie di conflitti interiori che li portano a problematiche anche importanti legate all’attaccamento con la materia.

Ne consegue che l’azione di protezione dei confini per queste persone è non solo una tendenza naturale, ma anche un ottimo rimedio per mantenere ben saldo il loro equilibrio psicologico ed emotivo.

Nella stretta serie degli Arcani Maggiori del mazzo dei Tarocchi la carta numero 4 è quella dell’Imperatore.

L’archetipo alla base di questa carta è quello del buon padre e del buon re, dell’uomo forte e consapevole.

Nella carta vediamo l’Imperatore al massimo della sua imponenza, che si mostra autoritario, serio e consapevole delle proprie responsabilità e del ruolo che deve ricoprire.

È lui che stabilisce i confini, i limiti ed i divieti all’interno del suo regno ed egli svolge questo ruolo con grande dedizione.

Le sue responsabilità però lo isolano sempre più poiché egli cerca sempre di fare tutto da solo: questa attitudine lo rende più forte e capace, ma lo allontana inesorabilmente dagli altri e lo fa diventare a man a mano più rigido.

Nel caso in cui la carta dell’Imperatore si presenti in una stesa di Tarocchi sarebbe opportuno, al fine di avere una lettura dell’Arcano piuttosto chiara, tenere in considerazione alcune parole chiave e concetti di riferimento: autorità, leadership, razionalismo, stabilità, responsabilità, potere, dominio.

Qualora questa stessa carta si presenti nella stesa, ma in senso invertito, si dovranno prendere in considerazione parole e concetti chiave molto differenti: confusione, problemi di natura sessuale, tirannide, nemici, abuso di potere, attaccamento alla materia.

Le persone nate il 4 Marzo sono governate dal punto di vista planetario da Urano, il pianeta che le antiche conoscenze astrologiche sostengono sia legato ad una forte esplosività e rapidità nei cambiamenti d’umore.

L’influsso contemporaneo di Nettuno, pianeta che governa il segno dei Pesci, attenua l’esplosività di Urano e spinge i nati in questo giorno verso una certa bizzarria o atteggiamenti da veri sognatori.

 

I nati in questo giorno

I nati il 4 di Marzo amano la solitudine e non hanno bisogno di grandi contatti con il mondo esterno.

Molto di frequente la loro solitudine non è dovuta ad una scelta consapevole, ma non potranno fare a meno di notare che ogni volta si ritrovano emarginati dall’ambiente in cui si muovono.

Per loro non è comunque un problema poiché si rendono conto che operare per conto proprio li rende più efficienti.

Anche quando vengono invitati a fare vita sociale, ad uscire per notti di follie, spesso preferiscono rimanere da soli a casa, non per una tendenza asociale, ma perché da soli sanno divertirsi di più.

I più evoluti tra i nati in questo giorno mostrano una creatività straordinaria che però si esprime al meglio quando riescono a lavorare in piena solitudine.

La loro concentrazione è molto alta e non sentono il bisogno di alcuna distrazione per rendere al meglio.

 

La Salute

I nati il 4 Marzo per mantenere un buon equilibrio psichico dovrebbero coltivare maggiormente il loro lato sociale, concedendosi quanto più spesso possibile nelle attività ricreative.

Anche gli sport di ogni genere sono fortemente raccomandati, sia per il fisico che per lo spirito, specialmente quelli a squadre o che prevedano comunque una certa interazione sociale.

Anche a tavola dovrebbero preferire la convivialità dei pasti alla semplice nutrizione.

La loro dieta deve comunque tenere di conto del buon senso soprattutto nelle quantità, ponendo sempre molta attenzione alla qualità degli ingredienti.

 

Il Santo del giorno

Il quarto giorno, del terzo mese dell’anno è dedicato nel calendario cristiano a San Casimiro, principe polacco del quindicesimo secolo che nonostante gli agi ai quali era destinato preferì indossare uno scomodo cilicio per seguire la propria fede.

 

Consiglio del giorno

I nati il 4 Marzo dovrebbero concentrarsi maggiormente sullo sviluppo di una vita sociale soddisfacente.

 

Clicca qui per vedere tutti i giorni di nascita

Lascia un commento

Effettua il login

Hai bisogno di aiuto?