Mappa-dei-Talenti-e-dei-Conflitti

La Mappa dei Talenti e dei Conflitti: strumento per la conoscenza di sé

La Mappa dei Talenti, conosciuta anche come Mappa dei Bisogni o anche Mappa delle Opportunità, è senza dubbio uno degli strumenti più potenti per acquisire nuove consapevolezze su sé stessi.

Le persone sono molto brave, solitamente, a guardare all’esterno, ma quando si tratta di esplorare la propria interiorità, i sentimenti, la parte emotiva diventano improvvisamente cieche.

La Mappa dei Talenti serve proprio a ridare la vista, quella verso il proprio mondo interiore, a tutti quelli che l’hanno smarrita o che non l’hanno mai avuta.

 

Perché la Mappa dei Talenti?

Ognuno di noi ha una visione una della vita, un punto originale di osservazione attraverso il quale giudica ed orienta ogni sua azione. Purtroppo però, o forse per fortuna, questa visione non è oggettiva, è la cosa più soggettiva che possa esistere, e non collima con la realtà delle cose.

Questa differenza, tra realtà oggettiva e quella percepita, fa sì che nascano nelle persone delle convinzioni e delle credenze errate nei confronti della vita stessa. Le persone si pongono dei limiti assolutamente sbagliati: si convincono che qualcosa è impossibile da raggiungere per loro, ad esempio, in base a delle informazioni che hanno estrapolato dalla loro visione parziale della vita.

Da queste divergenze, dissonanze, che si creano tra la realtà come la immaginiamo e la realtà per quello che è nascono i conflitti. Dai conflitti poi si sviluppano tutta una serie di problemi che possono rendere la vita un’esperienza terribile.

 

A cosa serve la Mappa dei Talenti?

Come abbiamo già anticipato la Mappa dei Talenti è uno strumento che aiuta le persone a capire dove si sono formate quelle discordanze di cui abbiamo parlato poco sopra. È una sorta di “metal-detector” dell’anima: riesce a mettere in evidenze le parti che non stanno funzionando e le potenzialità che si nascondono dentro le persone.

Non a caso la Mappa dei Bisogni si rivela un ottimo strumento di lavoro anche per chi lavora in ambiti di crescita personale, olistici, medicina alternativa o in psicologia: permette una lettura più profonda della persona con un metodo molto semplice.

È una mappa e come tale permette di identificare un territorio, interiore, e di scoprire le varie zone che hanno bisogno di un intervento: lavoro, relazioni pubbliche, famiglia, relazione sentimentale…

Molto spesso la Mappa dei Talenti viene utilizzata nell’ambito delle risorse umane per capire se una mansione o una responsabilità sono adatte alla persona che si ha di fronte. In questi casi si rivela uno strumento straordinario per instaurare collaborazioni proficue e per sfruttare al massimo le potenzialità di ognuno.

 

Come si usa la Mappa dei Talenti?

Il successo della Mappa dei Talenti è dovuto in massima parte alla sua efficacia, ma non si può nascondere che buona parte della sua rapida diffusione è legato anche al suo funzionamento piuttosto semplice.

Per scoprire infatti la propria Mappa dei Bisogni è sufficiente la propria data di nascita. Null’altro. Gli esperti di Numerologia Esoterica che utilizzano come strumento la Mappa dei Talenti saranno in grado, attraverso alcuni calcoli basati su addizioni e sottrazioni, di trovare le sequenze di numeri che corrispondo perfettamente alle aree di interesse.

 

Numerologia Esoterica, Tarocchi e Mappa dei Talenti

La Mappa dei Talenti, come riportato poco sopra, è uno strumento straordinario. Per la sua compilazione è necessario avere, oltre alle nozioni base della Numerologia Esoterica, anche quella dei tarocchi. Infatti in questa disciplina si utilizzano gli Arcani Maggiori dei Tarocchi, meglio se quelli di Marsiglia.

I numeri infatti racchiudono in sé delle energie e dei significati che vengono espressi perfettamente con l’uso degli Arcani Maggiori del mazzo dei Tarocchi. Questi ultimi, attraverso la loro simbologia, evidenziano i talenti e i limiti di ogni numero, i comportamenti in armonia e quelli in conflitto. Attraverso le carte dunque e la Numerologia Esoterica, si riesce a costruire una mappa di tutto ciò che funziona e di ciò che invece va riallineato: la Mappa dei Talenti e dei Conflitti o anche Mappa dei Bisogni e delle opportunità.

 

Conoscere sé stessi attraverso la Mappa dei Talenti

L’uomo vive la sua esperienza in questo piano dell’esistenza al fine di tornare ai piani superiori, arricchito, migliorato. Questo è un principio di base comune a tutte le conoscenze esoteriche: un “non detto” che viene assorbito ed integrato in moltissime discipline.

Attraverso la Mappa dei Talenti è possibile guardare dentro sé stessi con un occhio più lucido, realizzare dunque una sorta di mappatura delle strutture presenti: che ci permette di guardare alla nostra vita con una precisione straordinaria. Sarà infatti possibile andare ad identificare tutte le “strutture” che impediscono di vivere felici, in salute e ben orientati dal punto di vista spirituale.

La Mappa dei Bisogni sembra, per certi versi, una sorta di libretto delle istruzioni personalizzato per creare la propria felicità: attenzione dunque al fatto che ognuno deve leggere il proprio libretto! Non esiste una Mappa generica ma solo personale. Stesso discorso vale per ogni singolo numero. Pur avendo gli stessi numeri ciascuno ha i propri comportamenti in funzione della vita che ha fatto, che fa e che farà.

La Mappa dei Talenti può suggerire le zone da sviluppare, da far crescere, gli ostacoli che ci bloccano, i conflitti genealogici, i blocchi ereditari, i limiti personali, le potenzialità nascoste… Lo scopo è l’evoluzione, lo strumento è la Mappa dei Talenti, la materia prima è la nostra interiorità.

 

La liberazione attraverso la Mappa dei Talenti

In ultima analisi è bene fare una distinzione importante in modo da non creare errori di fondo: i limiti e i blocchi a cui abbiamo accennato non devono essere giudicati con il metro con cui giudichiamo il mondo (sbagliando anche in quel caso). I nostri limiti, i nostri blocchi, le nostre debolezze, rappresentano delle tappe di una sorta di percorso iniziatico di liberazione.

Soltanto prendendo coscienza della nostra struttura interiore, sapremo le tappe che dobbiamo affrontare e di conseguenza iniziare il percorso che porterà all’evoluzione. Non devono dunque essere visti con fastidio, rabbia o sospetto, ma un punto su cui lavorare. Bisogna essere grati ad essa perché ci evita di perdere tempo alla ricerca di chissà cosa, o su altre zone meno importanti per la nostra evoluzione.

Il risveglio della nostra coscienza e consapevolezza è un lavoro molto difficile ed estremamente importante. Lo strumento la Mappa dei Talenti deve essere utilizzato con serietà e consapevolezza. Non è un gioco ne un test per vedere quanto siamo bravi o quali sono i nostri limiti, solo per curiosità. È uno strumento importante e come tale va usato.

 

Puoi utilizzare la Mappa dei Bisogni accedendo direttamente da questo link: Mappa dei Talenti

 

Corso Base di Numerologia Esoterica

Lascia un commento

Effettua il login

Hai bisogno di aiuto?