omamori talismani giapponesi

Omamori, i talismani giapponesi

Paese che vai, usanze che trovi: così recita il proverbio, ed i proverbi sono motti di saggezza. L’essere umano è fondamentalmente lo stesso a tutte le latitudini e longitudini e per questo tutte le tradizioni umane si assomigliano molto.

Non è una caso infatti che le credenze legate ai talismani sono assolutamente distribuite in tutto il mondo, da sempre. Anche nell’estremo Oriente, che tanto affascina i visitatori occidentali, si utilizzano particolari talismani che proteggono dal male, che portano fortuna o che permettono di realizzare uno specifico desiderio.

Vediamo dunque di capire qualcosa di più qui di seguito dei famosi Omamori, dei talismani giapponesi particolarmente efficaci che vengono acquistati anche dagli scettici a mo’ di souvenir.

 

I portafortuna giapponese: come sono fatti?

Gli Omamori sono una tipologia di amuleti portafortuna molto venduta ed utilizzata in Giappone. Ve ne sono di moltissimi tipi e li si trova in ogni chiosco dei santuari shintoisti e dei templi buddisti.

Come abbiamo accennato anche i più scettici visitatori del Giappone ne vengono affascinati poiché risultano molto belli esteticamente, grazie ai loro design ricercati e ai preziosi colori.

L’importante è scegliere il portafortuna giusto visto che di Omamori ve ne sono tanti ed ognuno di essi è particolarmente efficace in una specifica funzione.

Alcuni tipi di questi talismani sembrano delle medagliette con dei fili colorati, altri invece sono costituiti da piccoli pezzi di metallo o di legno da conservare in tasca o nel portafogli.

La versione più diffusa di Omamori è costituita da piccoli sacchetti di stoffa nei quali si trova un foglietto con una preghiera. Il sacchettino è chiuso con un nodo speciale chiamato “Nijū kanō musubi”.

Questo tipo di nodo è un simbolo portafortuna tipicamente giapponese: la sua forma infatti crea una croce e un quadrato affiancati che richiamano il kanji giapponese di 叶 (“kanau”) che si può tradurre con la frase “esaudire un desiderio”.

In questo tipo di Omamori il fiocco ricopre un ruolo molto importante e bisogna prestare molta attenzione a non scioglierlo mai poiché il potere del talismano risiede proprio nel nodo.

 

Come si usano?

Come la gran parte dei talismani anche gli Omamori, per proteggere, devono essere sempre portati con sé: legandoli a borse e zaini o infilandoli in tasca o nel portafogli.

Gli Omamori che proteggono dagli incidenti stradali solitamente vengono legati allo specchietto retrovisore interno delle automobili, in modo da offrire la sua speciale protezione.

L’effetto di questi talismani è però da considerarsi fortemente personale: non si può regalare un Omamori aspettandosi che l’effetto portafortuna si riversi sul destinatario del regalo.

Vi è da dire che, vista la bellezza estetica di questi talismani, essi vengono regalati molto spesso nonostante la consapevolezza della mancanza di efficacia magica.

In realtà quella di regalare Omamori è un’usanza tipica degli occidentali che viaggiano in Giappone e che, grazie a questi talismani, rimediano un souvenir affascinante, a costi bassi, da regalare ad amici e parenti.

 

Ma quanti tipi di Omamori esistono?

Esistono davvero moltissimi tipi di Omamori e potremmo dire che ogni santuario o tempio offre dei talismani che potremmo definire “locali”. Esistono infatti varie credenze legate a Omamori particolarmente efficaci se acquistati in un tempio piuttosto che in un altro.

Al fine di offrire una panoramica piuttosto ampia di questi talismani riportiamo qui di seguito alcune delle tipologie i Omamori più vendute e diffuse.

 

Migawari Omamori: il talismano della protezione

Questo tipo di Omamori è una sorta di spugna atta ad assorbire le influenze maligne. Si tratta di un espediente al fine di evitare che quelle energie negative vadano ad essere assorbite dal nostro corpo.

“Migawari” si può tradurre proprio come “sostituto del corpo” e questo Omamori ha la precisa funzione di assorbire le malattie e mantenere il corpo sano.

 

Kin’un Omamori: il talismano porta soldi

Questi particolari amuleti aiutano chi li possiede a guadagnare molti soldi e a spenderne pochi. La loro forma è inequivocabile: quelli di moneta da 5 yen.

Perché proprio questa moneta e non altre? Il valore di questa moneta, 5 yen, si pronuncia “go-en” che in giapponese significa “buona fortuna”.

Questa categoria di Omamori si suddivide a sua volta in una serie di sottocategorie di talismani molto specifici che soddisfano tutti i tipi di esigenze: ottenere una promozione al lavoro, ricevere tanti clienti, trovare il lavoro dei propri sogni, aprire un’attività di grande successo…

 

Enmusubi: il talismano dell’amore

Traducendo letteralmente il nome di questo omamori si ottiene: “stringere un legame”. Ed è appunto questa la sua maggiore prerogativa.

Chi è impegnato nella ricerca dell’amore o per chi si è già innamorato ma non riesce a dichiararsi, questo è il talismano ideale. Portarlo sempre con sé sarà la soluzione a tutti i problemi di questo genere.

 

Gakugyou Omamori: il talismano dello studio

Senza dubbio l’Omamori più diffuso presso i giovani giapponesi che vogliono ottenere risultati proficui nello studio, raccogliere ottimi voti e passare gli esami.

Questa tipologia di talismano va a ruba in Giappone nel periodo dei test di ingresso alle scuole superiori o alle università. Molto curiosa la storia legata al Gakugou Omamori fatto a forma di polpo.

La parola octopus in giapponese si pronuncia “oku-to-pasu”, che si traduce in una frase piuttosto emblematica: “posami vicino a dove studi e passerai gli esami”.

 

Shussan Omamori: il talismano della gravidanza

Tutte le mamme in dolce attesa portano sempre con sé uno di questi talismani al fine di essere protette nelle ultime fasi della gravidanza e durante il parto.

Molte apprezzate due sottocategorie di questo talismano: il Kouke omamori e l’Anzan omamori: il primo è destinato alle coppie che vorrebbero avere un bambino, il secondo è per avere un parto facile e senza alcuna complicazione.

 

Anzen Omamori: il talismano di protezione dagli incidenti

Di questo tipo di talismani ne esistono moltissimi tipi, di varia fattura, in base al luogo dove essi dovranno svolgere la propria funzione: per la casa, per l’auto, per i viaggi…

 

Yakuyoke Omamori: il talismano contro la sfortuna

Secondo molta parte della tradizione giapponese si viene influenzati da energie negative che portano sfortune in determinate età della vita prestabilite.

La sfortuna può colpire anche quando si creano certe condizioni astrali o quando si è rivolti in determinate direzioni. A tutte queste situazioni si può rimediare con un Yakuyoke Omamori che assorbirà tutte le influenze negative.

Lascia un commento

Effettua il login

Hai bisogno di aiuto?