tarocchi giorno per giorno

Un mese di numeri: i tarocchi giorno per giorno

In questo articolo ho cercato di dare un significato sotto il punto di vista degli Arcani Maggiori dei tarocchi, a ciascun giorno del mese. Come ben sai gli Arcani Maggiori sono 22 mentre i giorni del mese sono di più. Per questo motivo, superato il 22 i numeri verranno sommati. Non solo, ogni cifra dei numeri doppi può essere interpretata individualmente. Perciò avremmo che un 23, oltre che del 5, avrà le influenze del 2 e del 3.

Queste che seguono sono solo degli esempi di interpretazioni. Sono tante le possibili interpretazioni dei numeri, dei giorni, sulla base degli Arcani corrispondenti.

Buona lettura.

 

Giorno 1: il Bagatto

Solitamente quando si pensa ad iniziare un’attività lo si fa il primo giorno della settimana, ovvero il lunedì, il primo mese dell’anno, gennaio,  qualcuno anche a settembre, dopo le vacanze. Oppure il primo giorno del mese. Il Bagatto è l’inizio. Lui ha difficoltà ad iniziare perciò rimanda.

Il primo del mese è un bel giorno per iniziare a fare qualcosa. Può essere un nuovo progetto, una nuova attività o qualcosa che stavi rimandando da tempo.
Quale miglior momento per iniziare qualcosa se non subito?
C’è qualcosa che vorresti fare e che potresti iniziare? Oppure qualcosa che stai rimandando da tempo?

 

Giorno 2: la Papessa

Ho visto non poche persone fare incetta di conoscenza. Chi attraverso la lettura, leggendo tantissimi libri, chi facendo corsi su corsi come se non ci fosse un domani. Lei acquisisce conoscenza ma non la cede. La tiene per sé. La sola conoscenza senza pratica equivale alla non conoscenza. Rimane teoria. Per poter dire di aver imparato qualcosa è necessario mettere in pratica.

Che senso ha studiare qualcosa se poi non la mettiamo in pratica? È come se io insegnassi “teoricamente” ad un ceco il concetto di colore, e gli dicessi “immagina il blu del mare, il verde di un prato o l’azzurro del cielo”. Teoricamente lo sa, ma quanto è diverso fare l’esperienza dell’azzurro del cielo? Chi l’ha vissuto sa cosa vuol dire vedere un cielo azzurro dopo aver vissuto un cielo grigio.

 

Giorno 3: L’imperatrice

Il 3 è l’esplosione della creatività, l’idea, la creazione. Perciò un giorno importante per creare, ideare, progettare.

Ogni creazione nasce da un’idea. Un’idea prima di realizzarla va progettata tre volte: la prima nella testa; la seconda su carta; la terza durante la sua realizzazione.

E tu, cosa vorresti realizzare? Qual è l’idea che vorresti concretizzare?

 

Giorno 4: l’Imperatore.

L’imperatore è l’immagine della stabilità, la solidità, le cose materiali, concrete. Lui rappresenta la responsabilità. Responsabilità verso le cose e le persone. Per lui è importante avere un tetto sulla testa, una casa, delle persone da proteggere, un territorio da governare.

L’1 ha tutti gli strumenti ma gli manca la conoscenza per utilizzarli. Il 2 acquisisce la conoscenza, il 3 partorisce l’idea, ed infine il 4 la realizza.

E tu, cosa stai realizzando?

 

Giorno 5: Il Papa

Il Papa riguarda tutto ciò che è sacro. Il Papa è sempre pronto ad aiutare. Se lo cerchi lo trovi. Non si rifiuta mai. Lui è un canale attraverso il quale vengono trasmessi insegnamenti superiori. Ma è sempre pronto ad apprendere. Sa che in ogni cosa che accade c’è sempre una lezione spirituale da apprendere, ed è li per lui.

Ognuno di noi vive le esperienze che merita, nel bene e nel male. Non è tanto l’esperienza che ci fa star male ma la nostra reazione ad essa. Se la viviamo con consapevolezza manteniamo il potere di scelta e di decisione. Se reagiamo ad essa perdiamo il potere lasciandoci in preda ad emozioni di cui vorremmo, a volte, farne a meno.

Ti è mai capitato di sentire che stavi perdendo il potere, che la situazione ti stava sfuggendo dalle mani e credevi di non poter far nulla?

 

Giorno 6: L’Innamorato

L’Arcano 6 dei tarocchi è L’Innamorato. A lui piace vivere una vita semplice, sicura, fatta di piccole cose. Ama le relazioni, donarsi all’altro. La parola chiave è Amore. Amore in tutte le sue forme: per l’arte, per le persone, gli animali, le piante, la natura in genere. Può trattarsi di prendersi cura di un gatto o vedere un tramonto. Non ha bisogno di grandi imprese per essere felice, gli basta sentirsi amato, piacere, stare tra la gente. Ama i momenti conviviali, un’uscita, una passeggiata, una cena.

Ma attenzione, per lui è più importante stare con gli amici e le persone che ama, che la cena in se. Se gli si chiede cosa preferisce, lui risponde “quello che vuoi tu, per me va bene qualsiasi cosa”.

 

Giorno 7: Il Carro

Il Carro rappresenta gli istinti, l’azione, la voglia di conquista.
Ogni giorno è una magnifica giornata per osare. Oggi lo è di più, perché ora è sempre il momento migliore per agire. Per fare qualcosa che non hai ancora fatto, che vorresti fare ma non hai mai osato. Ma attenzione, non fare l’errore di agire senza riflettere. Segui il tuo istinto ma fallo mantenendo il controllo. Programma, pianifica, accertati di avere tutto ciò che ti occorre per raggiungere il successo, e poi tira dritto all’obiettivo.

Qual è questo obiettivo?

 

Giorno 8: La Giustizia.

La Giustizia è una carta molto criticata e discussa. Da una parte per la sua sete di giustizia ma dall’altra per la sua ricerca della perfezione che rende difficile stargli accanto. In conflitto diventa pesante e a tratti castrante, e nei confronti cerca sempre di ottenere ragione. È sempre pronta a criticare e giudicare gli altri.

Quando è in funzione le sue abilità non hanno eguali. Se aprite l’armadio di un 8 potete rimanere sbalorditi da come è organizzata: gli abiti sistemati per colore, il cassetto con i calzini da una parte e le mutande da un’altra. Tutto rigorosamente accoppiato con un senso logico che rasenta la mania.
Un giorno mi è stato detto: “conosco uno che è diventato pazzo”. Beh, come dargli torto! Capisco che per chi non è abituato ad avere il controllo della sua vita può sembrare folle. In realtà è un grande potenziale.

Ah! In conflitto può diventare disordinatissima.

 

Giorno 9: L’Eremita

Una particolarità del 9 è che ama fare le cose con calma. Al contrario di un 4 o di un 8, lui è un diesel, ci mette un po’ prima di carburare. Odia il chiasso, i rumori molesti, la confusione, ama la pace e la tranquillità. Questo perché il suo cervello è costantemente in funzione, pensando a qualsiasi cosa.
Il 9 è legato molto al passato, perciò è possibile che non dimentichi facilmente gli episodi brutti, ma anche i belli, che gli sono capitati. Quando è in conflitto brontola e si lamenta di ciò che non è andato bene. Ha difficoltà a fidarsi e va spesso in crisi.

Quando è in funzione lui dispensa consigli e spesso si lancia in discorsi profondi e psicologici.
Oggi è l’occasione giusta per fermarsi, fare un’analisi delle cose, di come sta andando la tua vita ed esplorare quelle aree brutte o belle, che si vuole migliorare, capire cosa c’è che non va e trovare soluzioni.

Molte persone pensano di non avere il tempo per fermarsi a pensare, vanno tutti di fretta. Ma vanno dove?

Ricordati che la fretta non è buona cosa ed è causa di molti problemi nella nostra vita.
Pensi davvero di non avere il tempo per riflettere?
Se ti dovessero chiedere “che cosa ti rende felice”? Tu cosa risponderesti?

 

Giorno 10: La Ruota della Fortuna

Il 10 è un nuovo inizio e può trattarsi di: un nuovo progetto, una nuova attività o una nuova avventura. Ai nati in questo giorno non piace molto la routine, hanno bisogno di varietà, di novità, di fare necessariamente un qualcosa di nuovo. Se stanno facendo un lavoro per troppo tempo devono per forza staccare, anche per prendere un caffè o sgranocchiare qualcosa. La noia è la loro morte. La loro energia proviene dall’iniziare un nuovo progetto.

Ma attenzione, quando sono in conflitto la ruota si ferma. Allora iniziano qualche nuova attività ma non la portano a termine. Così ne iniziano un’altra e un’altra e un’altra ancora.

Oggi è un gran giorno per avviare un nuovo progetto, magari qualcosa che hai solo pensato e non hai ancora iniziato. Ecco, oggi è il giorno giusto.

 

Giorno 11: La Forza

L’11 rappresenta la capacità di incanalare, gestire e utilizzare le proprie energie per utilizzarle nel bene, per creare qualcosa di utile e importante, o nel male attraverso atti di collera e di rabbia. Sono persone molto meticolose e amano la precisione. Per loro i Principi e i Valori sono importanti. Amano l’umiltà ma odiano le ingiustizie, soprattutto la mancanza rispetto. Sono molto permalose ma sono anche persone dolcissime, comprensive e amorevoli. In conflitto potrebbero avere problemi di autostima, si offendono subito soprattutto quando si sentono sminuite.

Oggi è una buona giornata per meditare, per ricaricarsi, per prendersi cura di se e della persona che si ama.

 

Giorno 12: L’Appeso

L’Appeso non è un tipo comune. Lui va controcorrente. Non segue le mode, i modi di dire e di fare. La sua abilità è di vedere le cose da un altro punto di vista. Questa sua capacità gli permette di fare cose importanti. Tutti dovrebbero avere un 12 in mappa e se non ce l’hai dovresti avere qualcuno che ce l’ha. Nel lavoro così come in casa può essere fondamentale.

Il suo modo di pensare e di ragionare è differente. In conflitto sono persone che si sacrificano, sacrificano il loro punto di vista, la loro originalità. Non riescono a staccare il cordone ombelicale dai genitori e questo può essere un problema perché perdono la loro indipendenza diventando dipendenti gli uni dagli altri.

 

Giorno 13: (La Morte)

Il 13 in alcuni posti viene visto come un numero sfortunato. Infatti sugli aerei e in molti hotel non sono stati messi posti e stanze con questo numero. Ma in alcune culture questo numero è fortunato. Per i tarocchi il 13 è un numero molto potente. La sua particolarità è che con la sua falce taglia tutto ciò che lo può ostacolare nella crescita, verso il rinnovamento e verso tutto ciò che non ritiene più utile. Rappresenta la rivoluzione, la rinascita.

Guai a farlo arrabbiare: se l’11 è la collera il 13 è l’ira. Quando si mette in testa una cosa è inarrestabile. Se decide che non gli servi più, perché in qualche modo sei di peso, lui ti elimina. In conflitto oltre a perdere il controllo, si svalorizza.

Oggi è un magnifico giorno per eliminare qualcuno o qualcosa, che in qualche modo ti limita e ti impedisce di essere chi vorresti essere.

Cosa e chi eliminerai?

 

Giorno 14: La Temperanza

Il talento più importante della Temperanza è l’equilibrio. Chi ha il 14 ha la tendenza a unire, a accomunare, a chiamare in raccolta per stare uniti, come intorno ad un focolare. Lei si prende cura delle persone che ama, come un angelo custode. Deve stare attenta a non diventare dipendente dagli altri o dalle sue stesse abitudini. In conflitto può perdere il suo equilibrio diventando squilibrata in tutto.
Ama la medicina alternativa e le arti olistiche e naturopatiche.

Oggi è un magnifico giorno per prendersi cura di se, meditare e rilassarsi, magari assieme alla persona o alle persone che ami.

 

Giorno 15: Il Diavolo

Il 15 è un numero molto importante perché riguarda le emozioni. Le emozioni sono uno di quegli argomenti che portano le persone a comportarsi in certi modi per viverle o per evitarle. Di quali emozioni sto parlando? Della paura, la gioia, la tristezza, la rabbia, la malinconia, la noia. Ciascuno prova chi più chi meno queste emozioni.

Al 15 piace sorprendere, emozionarsi ed emozionare. Solitamente sono quelle persone che organizzano momenti indimenticabili. Al 15 piace vedere sorgere il sole e assistere al suo tramonto, una cena a lume di candela, un viaggio improvviso, un film strappalacrime, fare sorprese. In conflitto però perdono questa voglia di emozionarsi, sono pieni di tabù e possono anche diventare manipolatori.

Cosa puoi fare oggi di sorprendente ed emozionante?

 

Giorno 16: La Torre

Il 16 è l’allegria, la felicita, la gioia. Chi ha il 16 è una persona ottimista e positiva. Lui vuole che intorno a se ci sia sempre gioia e allegria. Gli piacciono le feste e i momenti conviviali. Ama la filosofia e ha la capacità di vedere oltre. In conflitto ha difficoltà a mostrare la sua vera natura un po’ pazza, rimanendo così condizionato, omologandosi alla massa, senza mostrare il suo sé autentico.

La felicità non è la fuori ma dentro di noi. Se noi siamo felici anche gli altri saranno felici. Perciò sorridi e anche gli altri ti sorrideranno.

 

Giorno 17: La Stella.

La Stella è una persona sincera, onestà, vera e molto generosa. Lei odia chi mente e chi nasconde la verità. Lei dice quel che pensa senza veli. Cosa che il più delle volte disturba chi non ama molto la franchezza. Ama stare a contatto con la natura e a tutto ciò che riguarda gli astri e l’astrologia. Le piace mostrarsi ed essere al centro dell’attenzione. Le piace avere un suo posto ed essere trattata come, appunto, una star.

In conflitto può omettere qualcosa o diventare bugiardo e, a volte, anche nascondere l’amante.

 

Giorno 18: La Luna

Chi ha il 18 è un tipo romantico, sognatore, sensibile. Lei sogna ad occhi aperti. Ama sognare un futuro migliore. Ha un animo materno, femminile. Uno dei suoi più grandi talenti è l’intuizione e la sensitività. Il suo sognare però la può portare ad illudersi. In conflitto, infatti, La Luna si illude, questo la porta ad entrare in crisi per via delle delusioni.

 

Giorno 19: Il Sole

Chi ha il 19 è una persona solare, positiva è ottimista. Ama stare all’aria aperta a contatto con la natura. È una persona generosa, gli piace fare progetti per aiutare gli altri e lavorare in team. Ma in conflitto perde questa sua solarità, si spegne e smette di aiutare gli altri diventando molto egoista.

 

Giorno 20: Il Giudizio

Negli Arcani viene rappresentato con un giovane che esce da una tomba, i genitori ai lati e un angelo che suona la tromba. Questa rappresentazione sta ad indicare che finalmente lui, il giovane, rinasce. Ha capito. È come se si stesse risvegliando da un lungo letargo. Ha capito che non deve più chiedere il permesso a nessuno.
Sono persone che sviluppano una forte educazione legata al permesso. Non amano molto farsi notare, è come se non abbiano il permesso di farlo. Sono molto mentali.

In conflitto si pongono tanti problemi su tante cose che fanno. Chi ha il 20 ama la musica ed è facile trovarli a suonare in qualche band.

 

Giorno 21: Il Mondo.

Chi ha il 21 in mappa sono persone che cercano di realizzarsi nella vita. Il loro scopo è la realizzazione a 360°. Proprio per questo puntano al meglio. A loro piace frequentare locali di classe o alla moda, oppure appartenere a gruppi frequentati da persone importanti e influenti. Loro stessi ambiscono a ricoprire ruoli importanti o conseguendo titoli di studio importanti e cariche di prestigio. In conflitto soffrono se non si sentono realizzate.

 

Giorno 22: Il Matto

Chi è nato il 22 è una persona che ama essere libera. Non si pone tanti problemi e soprattutto non vuole che gli altri gliene pongano. Odia le costrizioni, gli obblighi, i vincoli. È semplice, ingenuo, leggero, curioso. Gli piace camminare, viaggiare, vedere nuovi posti.
In conflitto, se obbligato a fare qualcosa che non vuole, può perdere il controllo. Se costretto con la forza, potrebbe uscire fuori di testa e fare qualche atto di pazzia.

 

Giorno 23: Il Papà.

Per la descrizione di base puoi rileggere la descrizione del giorno 5. Ma c’è di più. Un cinque composto da un 2 + 3 è più complesso di un 5 puro. Oltre a ciò che è già stato scritto vanno aggiunti alcuni aspetti del 2, ovvero la Papessa, e del 3, L’Imperatrice.
Troviamo una persona che ha bisogno di conoscere, di sapere, assettata di conoscenza, che a differenza dal 2 pure la vuole trasmettere. Potrebbe essere un oratore, un insegnante, un conferenziere. Naturalmente potrebbe prendere anche gli aspetti negativi dei relativi numeri, questi potrebbero essere problemi legati all’alimentazione e alla comunicazione.

 

Giorno 24: L’Innamorato.

Un 6 formato da un 2 e da un 4. Rispetto al 6 puro il 24 è più curioso, più ricettivo ma anche più concreto, più leader. La sua sicurezza passa attraverso la conoscenza. La conoscenza gli da più sicurezza nella scelta, tallone d’Achille per un 6 puro.
Siamo sempre nell’amore, nel bisogno di amare ed essere amato. Il 6 (24) ha una visione più concreta dell’amore, non più vissuta come bisogno ma come possibilità, data dalla presenza del 4.

Ti invito a leggere anche il Giorno 6.

 

Giorno 25: Il Carro

Il 7 formato da un 2 e un 5 ha le influenze di questi due numeri. Perciò ci troviamo un 7 che ha necessità di conoscere prima di buttarsi su un qualcosa di nuovo. Le sue decisioni saranno più ponderate e meno istintive. Un personaggio carismatico con una spiccata predisposizione per tutto ciò che è spirituale e sacro. Puoi conoscere maggiori dettagli leggendo il Giorno 7.

 

Giorno 26: La Giustizia

Per la Numerologia Esoterica è un 8, che corrisponde nei tarocchi all’Arcano La Giustizia.
A differenza dell’8 puro un 8 formato da un 2 e un 6 prende anche delle caratteristiche di questi ultimi. Dunque avremo un 8 più consapevole, in quanto la conoscenza gli permette di realizzare progetti più importanti. Sarà influenzato dall’Amore Universale e dalla bellezza, e avrà anche delle doti artistiche.
Vedi anche il Giorno 8.

 

Giorno 27: L’Eremita

Un 9 formato da un 27 subirà gli influssi, positivi e negativi, del 2 e del 7. Troviamo quindi un 9 che prima di agire sarà influenzato dalla voglia di conoscere, che andrà ad amplificare ciò che ha già sperimentato in passato. Inoltre avrà la spinta all’azione del 7 e le sue spiccate abilità mentali. Un 9 dunque più attivo rispetto ad un 9 puro. Leggi anche i numeri 9, 2 e 7.

 

Giorno 28: La Ruota della Fortuna.

Il 10 composto da un 2, La Papessa, è da un 8, La Giustizia, è più consapevole e più organizzato. Prima di agire acquisisce informazioni utilizzando il talento del 2, La Papessa, e pianifica e programma grazie al talento dell’8, La Giustizia.
Vedi anche il Giorno 10.

 

Giorno 29: La Forza

Abbiamo dunque un 11 più evoluto dell’11 puro, che va ad aggiungere alcune qualità sia del 2, La Papessa, sia del 9, L’Eremita.
Un 11 più portato ad acquisire conoscenza per migliorare le sue qualità principali, più fiducioso, più saggio, meno frenetico, più profondo, qualità che prende dal 9. Leggi anche il Giorno 11.

 

Giorno 30: L’Imperatrice.

Il 3 formato da un 30 è più evoluto rispetto al 3 puro grazie ad una componente spirituale data dallo zero. Le sue idee, la sua comunicazione, la sua stessa immagine e il suo atteggiamento godranno di questo aspetto.
Leggi anche il Giorno 3.

 

Giorno 31: L’Imperatore.

Un 4 formato dal 31 è più estroverso rispetto ad un 4 puro. Ai suoi già importanti talenti se ne aggiungono degli altri che provengono dal 3 e dall’1. Dunque avremmo una persona responsabile ma allo stesso tempo più superficiale, più creativa, con una buona parlantina, dati dalla presenza del 3. Più abile, capace di utilizzare tutti gli strumenti messi a disposizione dall’1. Più preciso, pulito, determinato.
Leggi anche il Giorno 4.

Lascia un commento

Hai bisogno di aiuto?
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: